Svezzamento e allattamento al seno


 

Carissima dottoressa,

vorrei sapere come comportarmi con l’allattamento al seno e lo svezzamento.

Il mio bambino ha cinque mesi e mezzo, è nato di 3,230 kg ed ora pesa 7,900 kg.

A quattro mesi e mezzo per motivi di lavoro e poiché non voleva il latte artificiale, su consiglio del pediatra ha iniziato con la prima pappa a base di brodo vegetale, liofilizzato e olio extravergine, mentre per il parmigiano ho intenzione di introdurlo più tardi; da una settimana mangia la pappa anche di sera.

Tutto questo è avvenuto senza alcun rifiuto da parte del bimbo, anzi accettando la pappa ben volentieri, ma non so come comportarmi con il mio latte.

Mi spiego meglio: io allatto da circa quattro mesi con un solo seno e ad oggi le poppate sono le seguenti: alle 8 del mattino prima di andare al lavoro, alle 11.30/12.00 mangia la pappa, alle 14.30 vuole il mio latte e anche alle 17.00 poi alle 19.00/19.30 la seconda pappa, alle 22.00 il mio latte per addormentarsi e poi purtroppo si sveglia all’ 1.30 e alle 4.00 sempre per mangiare, cerco di assecondare questa sua voglia anche perché mi dispiacerebbe che lasciasse così presto il mio latte, anche se questo andamento mi incomincia ad affaticare visto che di giorno c’è un’altro figlio di 5 anni, il lavoro, la casa ecc.

Ci tengo a precisare che è un bimbo vispo e molto allegro che non dorme molto di giorno più o meno un’ora e trenta la mattina e un’oretta di pomeriggio e si sveglia alle 6.30 del mattino.

Nel pomeriggio prima del latte cerco di dargli la frutta che non gradisce in nessun modo né grattugiata, né nei vasetti. Ho provato anche mescolandola con un po’ di biscotto granulato, ma niente! Come posso fare? E come faccio a dormire di più la notte?

A parte questo, che potrei sopportare anche per qualche altro mese per il suo bene, non vorrei però sbagliare con il mio modo di fare.

Grazie mille per i suoi consigli

Quando le richieste di poppate notturne sono più o meno ogni 3-4 ore e sono soltanto due, è facile che siano dovute semplicemente alla fame e siccome allatti da un seno solo, è possibile che ad ogni poppata il bimbo assuma soltanto la metà o poco più del suo fabbisogno: pertanto, se così fosse, avrebbe ragione lui a volere mangiare il doppio delle volte.

Pertanto le sette poppate che fa sarebbero a mio avviso da considerarsi solo tre o quattro e se così fosse, allattarlo 7 o 6 volte al giorno sarebbe necessario per fare assumere al bimbo la quantità di latte materno di cui ha bisogno per saziarsi e per crescere.

Puoi provare a dargli il ciuccio quando si sveglia di notte, almeno in uno dei due risvegli, ma se non dovesse funzionare, sinceramente non vedo altre soluzioni che svezzarlo anche dal tuo latte affinché il bimbo assuma ad ogni poppata una quantità sufficiente di latte per permettergli di farsi bastare solo 4 o 5 pasti al giorno.

Ma il bimbo è ancora piccolo: non ama il latte artificiale e non può ancora assumere yogurt o almeno sarebbe meglio che aspettasse un po’ prima di iniziare. Pertanto io ti consiglierei di avere ancora pazienza per almeno per altri due mesi, poi si vedrà.

Se il tuo latte dovesse diminuire, il bimbo sarà il primo a provare interesse per il biberon.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone