Sonno irrregolare a sette mesi


 

Gentile dottoressa,

la mia bambina di 7 mesi, allattata in modo esclusivo al seno fino a 4 mesi, tuttora continua a darci problemi la notte.

Premetto che più di un mese fa ho deciso di evitare di attaccarla al seno ad ogni suo risveglio e l’ho lasciata piangere parecchio per toglierle quello che, secondo me, era diventato o rischiava di diventare un vizio.

Adesso, quando tutto va bene, si addormenta alle 21 e si sveglia 2 volte per mangiare. Purtroppo, spesso succede che, pur essendo evidentemente in preda al sonno, non riesce ad addormentarsi definitivamente, quindi continua a svegliarsi in continuazione anche per ore fino a strillare per il nervosismo.

Di giorno dorme al massimo un paio d’ore ed è spesso nervosa ed ipersensibile. Non accetta cibi solidi, tranne pera grattugiata e farina lattea, e da un paio di giorni mangia meno del solito. Ha messo 4 dentini. Tutti i miei sforzi per tentare di regolarizzare i suoi orari sembrano inutili ed io sono veramente stanca, considerato che da sette mesi non riesco a dormire in modo decente.

Grazie in anticipo per i suoi consigli

Valuta se hai ancora latte a sufficienza e se l’irrequietezza della bimba non è, per caso, dovuta a fame. A 7 mesi due risvegli notturni sono piuttosto normali e se la bimba ha raggiunto gli 8 chili io la svezzerei riproponendole ogni due o tre giorni quella pappa che ora rifiuta finché non si abitua.

Ovviamente falla visitare per escludere altre problematiche che possono essere causa di agitazione. Anche la tua stanchezza può influire sull’umore della bimba pertanto sarebbe bene che tu ti facessi aiutare e sostenere in modo da riprenderti e affrontare le giornate con maggior serenità.

Quando la bimba piange, di notte, se noti che non è completamente sveglia non la prendere in braccio e non attaccarla al seno se non è più che necessario; piuttosto cullala nel suo lettino e, magari, per disperazione, dalle un po’ di ciuccio se questo la può calmare.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone