Sonno agitato a dieci mesi


 

Salve,

sono la mamma di una bimba di dieci mesi molto vivace e dal carattere piuttosto deciso.

Gattona già speditamente da un paio di mesi e come trova un appiglio si attacca e si tira su in piedi. È sempre in movimento e sembra non stancarsi mai. Non ha problemi di salute.

Per quanto riguarda i riposini pomeridiani non ha ancora orari precisi. Ci sono pomeriggi in cui dorme due ore, mentre altri solo mezz’ora. Varia anche l’ora in cui prende sonno. Il problema vero però si presenta la sera.

Ho notato che più si avvicina l’ora della nanna, più si agita. Cerco di compiere ogni sera le stesse attività per creare una sorta di routine e favorire il sonno: le faccio il bagnetto, la cambio, abbasso le luci, ma lei non ne vuole sapere tanto che crolla solo verso le 23. A questo punto dorme per circa tre ore e poi si sveglia di continuo.

A volte basta ridarle il ciuccio e si riaddormenta, ma più spesso si alza in piedi nel suo lettino e piange fino a quando non la prendo in braccio. Non vorrei darle l’abitudine di dormire nel lettone, ma ci sono sere in cui, stremata, cedo.

Anche nel lettone però il sonno è comunque agitato, mi cerca e si addormenta solo se sente il mio contatto. Premetto che non è mai stata una gran dormigliona e che ho sempre faticato un bel po’ per addormentarla, ma adesso sono veramente provata anche perché sono da sola in quanto mio marito è all’estero per lavoro. Cosa posso fare per migliorare la situazione? Grazie

Si tratta di una età difficile dove si sommano agitazione e tensione dovute alle nuove conquiste motorie, eruzione dei denti, crisi che inizia all’ottavo mese con timore per le persone estranee e ricerca continua della rassicurazione materna e via discorrendo.

Se sei molto stanca puoi dare alla piccola il Nopron mezz’ora prima di addormentarla per favorire il suo sonno ma soprattutto per cercare di ridurre i suoi risvegli notturni. Nello stesso tempo devi cercare di tenerla molte ore alla luce del sole per favorire la produzione di melatonina che è un ormone modulatore del sonno la cui secrezione è stimolata dall’esposizione alla luce solare diretta e che in questa fascia di età e fin verso i due anni o più tende ad essere prodotto in quantità scarsa.

I bambini, nei primi mesi di vita, lo assumono attraverso il latte materno che lo contiene e se tu non allatti più forse la bimba ne è leggermente carente. Esistono formulazioni di melatonina anche pediatriche e potresti chiedere il parere del tuo pediatra in questo senso visto che io non sono autorizzata a prescrivere terapie.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone