Somministrazione di fluoro e intervalli


 

Salve dottoressa,

al mio bimbo di un anno do quasi ogni giorno 4/5 gocce di fluoro (fluormil). Io prendevo già in gravidanza delle pasticche di fluoro (se non sbaglio si chiamavano Zimafluor) e ho smesso con l’allattamento (anche se il ginecologo mi aveva detto di continuare).

Ho ripreso poi ridandole direttamente a lui. Alcune amiche mi hanno detto che non fa tanto bene al bimbo e di fare qualche intervallo, cosi ho fatto! Lei che dice? Posso dargliele o sarebbe meglio fare ad intervalli? Di quanto più o meno?

Grazie, Mary82

Il bimbo dovrebbe ormai bere acqua di rubinetto o comunque non più oligominerale come nei primi mesi. Pertanto dovresti conoscere la concentrazione di fluoro dell’acqua bevuta dal bimbo e dell’acqua con la quale prepari e cuoci i cibi del bimbo.

Se questa concentrazione fosse uguale o superiore a 0,7 mg/litro non servirebbe la supplementazione con fluoro, se fosse compresa tra 0,3 e 0,7 o meno, la dose di fluoro dovrebbe essere dimezzata o il fluoro somministrato a giorni alterni o sei mesi si e sei mesi no; se, invece, caso raro, non ci fosse per niente fluoro nell’acqua bevuta dal bimbo, il dosaggio attuale andrebbe bene e dovrebbe essere somministrato continuativamente.

Sull’etichetta delle acque in bottiglia tutto è precisato e per sapere la composizione dell’acqua della tua zona puoi provare su internet oppure puoi telefonare all’ufficio di igiene del tuo comune o al comune stesso.

Il fluoro si trova in moltissimi alimenti, ma il suo metabolismo è velocissimo, tanto che una volta assunto, dopo sole quattro ore, se ne ritrova già una buona quantità eliminato attraverso le urine. Pertanto, più che una pasticchetta o alcune gocce date una volta sola al giorno, è utile bere e mangiare acqua e cibi contenenti fluoro di modo che la concentrazione di questo oligoelemento sia sempre mantenuta costante nell’organismo.

È poi altrettanto vero che come se non più del fluoro per la prevenzione delle carie vale la costante igiene orale che ora puoi fare tu passando un dito avvolto in una garza umida sui dentini e sulla lingua del bimbo e facendo bere acqua al bimbo almeno la sera dopo cena o dopo il biberon di latte e insegnando e abituando il bimbo a lavarsi i dentini quando sarà più grande.

Ovviamente pochi dolci e niente caramelle dure e croccanti.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone