Sintomi della bronchite


 

Salve dottoressa,

mia figlia di quasi 13 mesi frequenta l’asilo nido e di conseguenza spesso si ammala.

Da circa un mese ha tosse grassa, catarro e discreto muco (chiaro) che non tende a risolversi spontaneamente.

Ieri, si è di nuovo aggravata con l’aggiunta di febbre intermittente da minimo 36.5° a massimo 38.5° e con sintomi quali il raffreddore con starnuti e produzione di molto muco (color verde e denso) e tosse grassa.

Quando dorme non solo russa, ma si sveglia spesso perché il muco le impedisce di respirare bene. Il mio pediatra non è riuscito a capire se si tratti o meno di una riacutizzazione del raffreddore mai completamente guarito o dell’influenza semplice od A o di una infezione batterica…! Mi ha detto di somministrarle tachipirina nel caso di febbre superiore a 38° e di effettuare lavaggi nasali. Questa è la stessa cura che mi prescrisse oltre un mese fa quando la bimba iniziò ad avere i sintomi sopra esposti e dai quali non è ancora guarita.

Vorrei sapere:

1) Quale è la terapia appropriata per farla guarire?

2) E’ necessario inserire uno sciroppo od altro per sciogliere ulteriormente il catarro?

3) La presenza di tosse, raffreddore e muco verde non potrebbe presagire la presenza di una bronchite?

4) Quali sono i sintomi evidenti di una bronchite?

5) Nel caso avesse contratto gli anticorpi dell’influenza o dell’influenza A, necessita ugualmente di vaccinazione o meno?

Scusi per la prolissità eccessiva e grazie infinite.

Monica

L’infiammazione delle mucose dovuta ad una qualsiasi malattia virale, influenza inclusa, si manifesta sia con congiuntivite che con scolo di muco trasparente e fluido dalle narici, oltre a starnuti, febbre alta, inappetenza, ecc. Pertanto, senza febbre, è difficile parlare di influenza e con muco verde, ammesso che si sia trattato di influenza, essa si potrebbe, poi, essere complicata con qualcosa di batterico.

Che il bimbo abbia bronchite o meno non posso dirlo perché se è vero che la tosse dovuta ad una bronchite è leggermente diversa da una tosse dovuta a tracheite o laringite, senza poterla ascoltare e auscultare certo non posso capire. Alla prima domanda, quindi, non posso rispondere perché la terapia adeguata dipende da una diagnosi adeguata che non sono certo io a poter fare. Un muco proveniente dalle alte vie respiratorie o dal naso migliora anche senza sciroppi vari ma con semplice aerosol con fisiologica, con lavaggi nasali e con umidificatore ambientale.

Se, invece, fosse di provenienza più bassa, un mucolitico sarebbe forse più efficace. Tosse, raffreddore e muco verde sono indici di una infiammazione alle vie respiratorie, probabilmente batterica, sicuramente al naso visto il muco verde, ma se sia anche estesa ai bronchi non posso saperlo io perché bisogna auscultare il torace per saperlo.

I sintomi di una bronchite, ripeto, oltre alla tosse dipendono dal tipo di reperto auscultatorio toracico, ma non si possono capire se non in linea di massima dal tipo di tosse e dalla presenza o meno di febbre perché occorre reperire i classici rumori toracici che si ascoltano con il fonendoscopio. Qualora si trattasse di influenza A la vaccinazione risulterebbe, ovviamente, inutile ma non dannosa. Farla o meno, quindi, dipende dalla diagnosi della malattia che ha attualmente il tuo bimbo.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone