Si tira i capelli


 

Salve,

mi trovo di nuovo a scrivere su questo sito perché ho sempre apprezzato le risposte della Dottoressa e vorrei sentire il suo parere anche su questo problema "minore".

Mia figlia, 13 mesi, talvolta quando si innervosisce si tira i capelli o si da degli schiaffi, e poi, ovviamente, si fa male e si mette a piangere.

Dato che noi genitori non facciamo mai nulla del genere, mi chiedo se è un atteggiamento che può vedere (e ripetere) al nido o la spia di qualche disagio.

Inoltre, rarissimamente io ed il padre "alziamo la voce" con lei, ritenendo opportuno seguire altri metodi educativi, ma quelle poche volte che accade di dire un "no" più deciso lei si dispera.

Inoltre, ieri è accaduto un episodio che mi ha turbato: io ed il padre, a tavola, stavamo scherzando ed io ho dato al padre uno schiaffetto sul braccio: la bimba si è spaventata ed è scoppiata in un pianto dirotto, e ci è voluto un po’ per calmarla.

Ora, io non vorrei essere malpensante, ma non potrebbe essere che questa sua spropositata reazione sia dovuta a qualcosa di simile che vede sempre al nido?

Mi scuso se sembro (e lo sono, probabilmente) una mamma troppo ansiosa ma la serenità di mia figlia è il mio bene primario e vorrei, finché posso, garantirla anche nelle minime cose.

Grazie e cordiali saluti.

Io penso che la bimba attui certi atteggiamenti per attirare l’attenzione su di sé e fare un po’ di scena. Se all’asilo abbia visto qualcosa o meno non posso proprio dirlo ma non è certo impossibile dato che quando i bimbi stanno assieme possono contendersi dei giochi e vi può essere qualche bimbo più prepotente che cerca di tirare qualche schiaffo. Per saperlo dovresti parlare con le maestre e farti raccontare come si comporta la bimba quando è all’asilo.

Comunque i bambini sfogano anche le loro tensioni, soprattutto la sera, quando si sentono stanchi, con questi atteggiamenti che sembrano autolesionisti, ma spesso lo fanno per "vedere l’effetto che fa" sia su di loro che sugli altri adulti, una sorta di sfogo di rabbia, rabbia solitamente dovuta ad una frustrazione, a qualcosa che vogliono fare e che viene loro impedito: niente di molto strano in tutto ciò.

Ti consiglio, comunque, di non alzare mai la voce né con lei né davanti a lei: quando i bambini fanno i capricci, spesso è perché sono stanchi, hanno sonno e non vogliono ammetterlo lottando contro il sonno: in quei momenti vanno soprattutto calmati e tranquillizzati e i no vanno sempre detti con calma.

Alzare troppo la voce, anche solo per scherzare può disorientare un bambino piccolo che non può certo ancora capire la differenza tra lo scherzo e il fare sul serio. Quindi non ti consiglio di pensare subito a qualche errore educativo fatto all’asilo anche se è bene che tu ti tolga qualsiasi dubbio parlando con le educatrici.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento