Sente lo stimolo ma vuole farla solo nel pannolino


Gent.ma  Dottoressa,
sono una mamma un po’ preoccupata in quanto mia figlia, che compie 4 anni a fine mese, continua a voler fare la cacca nel pannolone.
Frequenta tranquillamente la scuola materna per circa 7 ore al giorno indossando le mutandine, ma trattiene la cacca fino a quando non vado a riprenderla. Saliti in macchina, mi prega di fare subito rientro a casa perché vuole  indossare il pannolino e dare così libero sfogo al suo "bisogno". La mia paura è che a lungo andare si verifichi un fecaloma o comunque disturbi di altro genere. 
Ho provato con l’utilizzo di vasini colorati e di varie forme, con riduttori ecc. ma non è servito a niente.
Cosa posso fare?
Ringraziando anticipatamente, porgo cordiali saluti.
Giusi

Cara Giusi,
la bimba, evidentemente, non si sente ancora perfettamente a suo agio nell’ambiente scolastico che forse ha cominciato a frequentare proprio nel momento delicato del suo spannolinamento.
Per di più, forse, il suo ritmo biologico la porta a sentire lo stimolo quando è a scuola e mai quando è a casa e tutto diventa più difficile.
Credo che, potendo, il problema si risolverebbe tenendola un po’ di tempo a casa e portandola con calma sul vasino o sul wc, magari assecondandola ancora facendole sentire il contatto con il suo amato pannolino, però insegnandole a farla in bagno e non dove capita.
Allora, quando sente lo stimolo va in bagno con il suo pannolino e inizialmente la puo’ anche fare nel pannolino anche se seduta sul vasino, ma deve sapere quantomeno che si fa in bagno, qualsiasi bagno ma in bagno.
La seconda tappa è quella di convincerla a farla con il pannolino slacciato, sempre sul pannolino ma libera da esso, così sarà lei stessa a poterla buttare via. Poi, piano piano, riuscirà anche a farla senza pannolino perché solo il fatto di sentirsi nel luogo giusto, cioè quello che avrà imparato essere il luogo giusto, le innescherà il riflesso della defecazione, magari prima nel vasino poi nel wc.
Si tratta di avere tempo, calma, pazienza, costanza, serenità e mai e poi mai fretta.
Ma credo che siamo già a buon punto visto che avverte prima di farla anche se è solo perché vuole il suo pannolino.
Gratificala ogni volta che riesce nell’intento che desideri tu e promettile una cosa che ama moltissimo se riuscirà nello scopo.
Forse c’è un fratellino o una sorellina piccola di mezzo che rallenta le acquisizioni della bimba? 
Vedrai che entro l’estate avrai risolto tutto.
Un caro saluto,
Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento