Sembra guarito, ma la sera gli sale la febbre


 

Buona sera gentilissima dottoressa Daniela,

dopo aver letto le sue esaurienti risposte a quesiti di altre mamme mi chiedevo se poteva essere così gentile da darmi un suo parere sul difficile periodo che sta passando il mio bambino.

Riccardo ha compiuto tre anni a dicembre ed è al primo anno di scuola materna (molto difficile l’inserimento, ma ora va meglio) non aveva frequentato nido e non ha fratellini maggiori; da settembre è un continuo star male poverino, prima erano le otiti continue medie catarrali, ne ha fatte 2, poi sospetto adenoidi , poi acetone frequentissimo, influenze, varie patologie "virali", ma il mio forzuto tatino si è sempre ripreso in fretta.

Ora però in un mese ha affrontato una lieve gastroenterite ed un’altra ripetuta dopo 15 giorni (tre giorni i sintomi acuti, ma otto giorni con la febbre molto alta, sempre 38.9-39.3). Passata la febbre, è da una settimana che, un giorno e mezzo o due sta bene e poi la sera verso le h 16/17 gli sale la febbre 38/38.3 circa, è stanco e spessissimo pallido nonostante non abbia sintomi ed abbia giocato felice tutto il giorno.

Lo hanno visto due pediatri, uno dice di lasciar passare ancora qualche giorno senza dargli nemmeno paracetamolo ( dice difese immunitarie basse ma niente di  rilevante) e l’altro di fargli fare urino cultura, esame feci e tampone faringeo ed accertamenti.

Io sono un po’ confusa, non mi andrebbe di stressarlo per niente, ma neanche di vederlo spesso con la febbre.

La ringrazio anticipatamente se volesse darmi un suo gentilissimo parere e porgo cordiali saluti. Ilaria

Qualche volta le infezioni virali possono lasciare degli strascichi febbrili anche per alcune settimane perché vi sono virus che alterano temporaneamente il centro di regolazione della temperatura corporea.

Altre volte, invece, una febbretta serale può essere indice di infezione occulta, di solito batterica, da qualche parte.

Di conseguenza mi sento di dare ragione ad entrambe i pediatri da te consultati. Aspetta qualche altro giorno senza dare nessuna medicina al bimbo poi, se la situazione non si normalizzasse, potrai effettuare un tampone faringeo, un esame delle urine e anche le analisi del sangue, ma se il bimbo sta bene, mangia ed è vivace non è molto probabile che abbia qualcosa di preoccupante.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento