Sederino infiammato e primi dentini


 

Gentile dottoressa,

da venti giorni il mio bimbo di cinque mesi e mezzo ha il sedere infiammato.

Il dermatologo diagnosticò in un primo momento una dermatite, per poi diventare una micosi, peraltro confermata da altri due pediatri. Nell’ordine ho utilizzato:Trofo 5 e Nativel, ma senza risultati.

Sotto consiglio dei pediatri ho fatto gli impacchi con acqua e bicarbonato ed utilizzato Canesten, sembrava essersi risolto, ma Sabato l’infiammazione è ripresa ed ho utilizzato Pevaryl.

Da premettere che il bimbo sta per mettere il suo primo dentino (si lamenta spesso), potrebbe essere questa la causa? Inoltre, fa cacca 7/8 volte al giorno ed ha un odore molto acido. Premetto che il piccolo è esclusivamente allattato al seno.

Grazie

I dentini possono velocizzare il transito intestinale e fare evacuare il bambino più spesso del solito (influenza dell’abbondante salivazione): in questo caso le feci non avrebbero il tempo di essere totalmente digerite e verrebbero emesse con presenza di lattosio solo parzialmente digerito, quindi acide.

Un’altra causa di intolleranza al lattosio, anche soltanto transitoria, possono essere le infezioni intestinali, virali, batteriche o fungine che siano. Ora, visto che mi parli di micosi cutanea ricorrente perianale in un bimbo allattato esclusivamente al seno, pur non potendo escludere che l’infezione micotica sia semplicemente secondaria all’infiammazione cutanea perianale dovuta alle feci acide, mi viene il dubbio che il bimbo possa ingerire la candida succhiando il capezzolo (la candida è molto spesso presente sulla cute dell’adulto senza dare problemi ma i lattanti hanno meno difese immunitarie contro di essa); dopo essere stata ingerita essa può colonizzare l’intestino del piccolo e dare feci saltuariamente poco formate e una sindrome simile al colon irritabile.

Dovresti controllare, allora, la eventuale presenza di mughetto nel cavo orale ma, anche senza che il piccolo abbia lesioni evidenti in bocca, cioè le caratteristiche placchette biancastre, consigliandoti anche con il tuo pediatra, potresti dare al bimbo, per bocca, un po’ di Mycostatin.

Altra soluzione sarebbe quella di ricercare la candida nelle feci del bimbo. Se il piccolo avesse l’intestino colonizzato dalla candida, infatti, la dermatite perianale o perigenitale si riprodurrebbe continuamente anche dopo essere momentaneamente guarita in seguito alla terapia locale.

Se, invece, la candida non c’entrasse nulla, potresti cercare di eliminare per un po’ dalla tua alimentazione latte, latticini più i cibi dolci o irritanti come pomodoro, cioccolata, ecc., curare la dermatite solo localmente come stai facendo e dare, magari, al bimbo, per alcune settimane, probiotici e fermenti lattici.

Non dare al bimbo miele sul ciuccio o tisane dolcificate. Se si trovasse della candida nelle feci, anche la cute attorno al capezzolo andrebbe medicata con pomate antimicotiche e ben pulita prima di ogni poppata.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone