Schema alimentare corretto, ma bambina sempre affamata

0
238

 

Salve dottoressa,

mi scuso innanzitutto perché’ spesso le domande che le poniamo sono sempre le stesse ma è sempre difficile trovarne una che si adatta alla situazione soggettiva.

Qui sono di nuovo a tediarla sul discorso dell’alimentazione, e mi riallaccio sia al post http://www.noimamme.it/Scrivi-alla-Pediatra/Alimentazione-consigliata-da-un-anno-a-due-anni.html sia a quello della mamma con figlio mangione http://www.noimamme.it/Scrivi-alla-Pediatra/Alimentazione-a-un-anno-e-mezzo-circa.html

Infatti per mia figlia di 14 mesi (77 cm per circa 9,850 grammi), seguo più o meno lo schema alimentare che lei suggerisce, con alcune variazioni, ma la bimba sembra non essere mai sazia e quando ha finito il suo pasto o anche fuori pasto chiede spesso "pappa pappa", per cui mi trovo costretta a darle altro (un vasetto di frutta o un pezzetto di pane o un paio di biscottini…)

Ecco il suo schema alimentare:

– colazione verso le 6.30: 250 grammi di latte alta qualità con 2 biscottini Plasmon

Poi va al nido e là mangia:

– ore 9 vasetto di frutta

– pranzo verso le 11.45: 3 cucchiai di minestra con 1 omogeneizzato di carne, 1 cucchiaio di passato di verdura e 1 cucchiaino di olio e parmigiano

– merenda verso le 15.30: uno yogurt

– 19.30 cena simile con soliti tre cucchiai di pastina, ma al posto della carne, legumi (15 grammi pesati al crudo) o formaggio (35 grammi) o pesce o uovo

Con questo approccio lei sistematicamente dopo cena ha ancora fame e non solo: quando alle le 17 la vado a prendere al nido e andiamo a fare una passeggiata, mi chiede la pappa, quindi devo per forza darle qualcosa per arrivare fino all’ora di cena (che fa verso le 19.30 perché se anticipo poi la mattina si sveglia troppo presto).

Finora mi sono gestita dandole un paio di biscotti o un pezzetto di pane (25 grammi), dato che i succhi di frutta non li gradisce, ma vorrei evitare di ingozzarla di carboidrati e quindi le chiedo un consiglio sia per uno spuntino che consenta di arrivare sino a cena, sia per un "post cena": che le posso dare? Ancora frutta? Tenga presente che la bimba fa la cacca di norma due volte al giorno, quindi di fibre ne assume a sufficienza già cosi.

I nonni insistono affinché io la faccia mangiare liberamente, ma anche se io ed il padre siamo normopeso credo che l’alimentazione corretta e non eccessiva si imposti sin da piccini e non vorrei esagerare. Potrebbe aiutarmi?

Sembra come se con questo schema la bimba sia sempre affamata… mangia sempre TUTTO, in pochissimo tempo, e con un appetito incredibile.

Grazie mille e cordiali saluti

Non c’entra molto con la sua fame ma noto che l’olio è poco: dovresti dare 2 cucchiaini se la bimba fa ancora un pasto unico e non ancora primo e secondo. Carne e pesce dovrebbero essere dati freschi e non più omogeneizzati in quantità di 40-50 gr a porzione, formaggio 30-40 gr, prosciutto 30 gr, pastina, asciutta o meno che sia, anche 4 cucchiai se rasi, passato di verdure due cucchiai, latte va bene ma puoi preparare anche 300 gr, biscottini anche uno in più, un pezzetto di pane o pizza ogni tanto lo puoi dare anche fuori pasto e, nel complesso, se la bimba sta crescendo velocemente e non tende ad ingrassare, di tutto quello che mangia puoi aumentare un po’ le quantità, purché rimanga l’equilibrio tra i vari nutrienti.

Ricorda che uno dei primi comandamenti è quello di dare da mangiare agli affamati e da bere agli assetati. Se la fame della bimba è sana e non un vizio perché vuole, magari, solo cioccolato o solo dolci ma rifiuta altre cose più normali, è vera fame e non un capriccio.

Sfido qualsiasi bambino sazio ma capriccioso ad accettare una seconda porzione di solita minestrina quando la sua richiesta è quella di un gelato.

Un caro saluto, Daniela

Vota questo articolo