Ritorno del ciclo dopo solo tre mesi e allattamento


 

 

Gentile dottoressa,

 

per prima cosa voglio ringraziarla per avermi dedicato il suo tempo e per i suoi consigli.

 

Dopo le sue rassicurazioni sulla crescita di Valentina sono più tranquilla, anche se la mia pediatra colpisce ancora. L’ho portata per una visita pre-vaccino e al controllo del peso ha di nuovo detto che è troppo poco:è cresciuta 450 grammi in tre settimane. Devo però constatare che è meno del solito. Ovviamente mi ha detto di darle il latte artificiale. Io non vorrei farlo, ma proprio ieri ho avuto la sorpresa:il ritorno del ciclo mestruale (dopo neanche 3 mesi).

 

Ora, posso continuare a dare a Vale il mio latte o la sua composizione cambia con il ciclo? E qualora fosse buono, è destinato ad andar via in breve tempo? Questa sua effettiva diminuzione del ritmo di crescita sarà transitoria? Devo ammettere che non preoccuparsi è difficile.

 

Grazie, Grazia.

 

 

 

 

Allatta pure tranquillamente nonostante il ciclo e vedrai che fra pochi giorni la bimba stessa succhierà di più perché il latte materno, che durante il ciclo può modificare un po’ il suo sapore, ritornerà ad essere quello di sempre.

 

Naturalmente, per continuare ad avere sempre latte devi attaccare la bimba spesso, ogni tre ore e non di meno, bere molto e mangiare correttamente, soprattutto cominciando dalla colazione della mattina, non facendoti mai mancare i cereali e frazionando i pasti per non rimanere troppe ore digiuna. Riguardo poi alle tue preoccupazioni sulla crescita: non ho altro da aggiungere a quanto già detto e sarai tu a valutare il da farsi.

 

Però cerca di scindere una tua ansia generica di mamma preoccupata di non fare mai abbastanza per il proprio figlio da una obiettiva e razionale motivazione all’aggiunta di latte artificiale basata sulla constatazione che la bimba non è più serena e soddisfatta come prima, cerca ancora latte dopo la poppata, accorcia gli intervalli tra una poppata e l’altra, fa meno pipì e così via. Sappi che se le mamme fossero sempre incoraggiate e motivate all’allattamento esclusivo al seno solo meno del 20% di loro non avrebbe sufficiente latte, mentre attualmente, in seguito all’abitudine di controlli e pesate troppo frequenti, le madri che portano avanti l’allattamento esclusivo al seno dopo il terzo mese sono poco più del 60%.

 

Considera anche che, nonostante la scarsa alimentazione e le condizioni sanitarie precarie, nei paesi poveri meno sviluppati l’allattamento esclusivo al seno per i primi anni di vita supera abbondantemente il 90% delle mamme che riescono così a fare crescere bene e in salute i loro figli nonostante carestie e difficoltà di ogni genere, almeno fino alla fine del latte materno.

 

Questa discrepanza di numeri è significativa e la dice lunga sulle storture della nostra cultura. Però, ripeto, a te la scelta di come procedere.

 

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone