Risvegli Notturni


Gentile Dottoressa,
ho un bimbo di sei mesi e mezzo, nato di 3.200 chili e che ora pesa 9.100!!!
è stato allattato esclusivamente al seno per 4 mesi, poi, con il mio rientro al lavoro, piano piano ho smesso. ad oggi il bimbo fa due pasti salati e tre di latte (colazione, merenda e una volta la notte). 
è un bambino buonissimo e molto allegro ma fin dalla nascita ha avuto molta aria nel pancino.
ha passato periodi in cui dormiva benino a periodi in cui dormiva benissimo, anche 6 7 ore di fila.
da 15 giorni a questa parte si sveglia anche ogni mezz’ora piangendo e emettendo tantissima aria!!
da cosa può dipendere dall’alimentazione? sto seguendo uno svezzamento classico, brodo vegetale, farine e via dicendo….
possono essere i dentini? sbava tantissimo e si mette in bocca tutto!
è molto bravo, si addormenta da solo nel lettino ma poi inizia questa smania fra denti e pancia… non so cosa fare… può darmi qualche consiglio?

grazie per l’attenzione,
letizia


Il bimbo è cresciuto moltissimo: senza la sua lunghezza e la circonferenza cranica, però, non posso dirti se e di quanto sia in sovrappeso oppure sia solo costituzione. Inoltre non mi precisi quanto mangia ad ogni pasto e cosa, quindi non riesco a valutare se vi sia un eccesso di alimentazione o qualcosa di squilibrato in quest’ultima che giustifichi la fermentazione intestinale notturna o se, invece, il problema siano i dentini o semplici problemi psicologici dovuti al tuo rientro al lavoro. La quantità complessiva di latte che un bimbo dovrebbe assumere al giorno quando è già svezzato con due pappe dovrebbe aggirarsi, nel primo anno di vita, attorno ai 500, 600 gr al giorno: diciamo non più di tre poppate da 200 gr. La quantità di farina di cereali ad ogni pasto: tre cucchiai rasi se si tratta di cereali precotti oppure la metà se si tratta di semolino o pastina da cuocere. La quantità di carne da aggiungere ai cereali: per il peso del tuo bimbo circa 15 gr se si tratta di liofilizzato oppure 30 gr se si tratta di carne fresca omogeneizzata. La quantità media delle verdure da aggiungere alla pappa passate: due cucchiai da tavola rasi ad ogni pasto. La quantità totale di frutta, da dare preferibilmente lontano dalle pappe: mediamente 60 gr al giorno. Ai biberon di latte, al massimo, andrebbe aggiunto un cucchiaino di cereali. L’alimentazione del tuo bimbo si discosta molto da queste quantità? Quando succhia con il biberon ingurgita molta aria? Beve tisane o altro molto dolcificate? Una volta esclusi gli errori alimentari – troppi zuccheri, troppo latte, troppi cereali, ecc. – non resta che armarsi di santa pazienza, provare a dare fermenti lattici per alcune settimane, al limite, ridurre per alcuni giorni latte e derivati oppure alcune delle verdure del passato. Ma se il problema è soprattutto legato al fastidio provocatp dall’eruzione dei denti, i rimedi, purtroppo, sono veramente pochi e poco efficaci. Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone