Rifuto dell’antibiotico


 

Gentile dottoressa,

come sempre, nei momenti di necessità, chiedo il suo aiuto! Mia figlia Giorgia, da qualche giorno ha una tosse abbaiante che non la lascia dormire tranquilla. Prontamente,ho cominciato con aerosol (1/2 dose di prontinal e 2,5 ml di fisiologica).

Ma ad oggi, pochissimi miglioramenti. La mia pediatra mi consiglia l’antibiotico, ma Giorgia in 3 anni di vita non è riuscita mai a terminare la terapia antibiotica, perché rifiuta categoricamente e fisicamente lo sciroppo. Quelle rare volte che ci sono riuscita, lei, disturbata lo ha vomitato. Secondo lei, potrei usare le gocce di BRERA (se non erro è un cortisonico) nell’aerosol? Cosa mi consiglia al posto dello sciroppo? Possibile che non ci sia un’alternativa come antibiotico allo sciroppo? La ringrazio, come sempre, per i suoi preziosi consigli.

Francesca

Il prontinal è un cortisonico, il breva – penso tu ti riferisca a questo farmaco perché brera non esiste – è salbutamolo, un broncodilatatore idoneo per soggetti asmatici e non utilizzato per un laringospasmo.

Come antibiotico, se ti è stata consigliata l’amoxicillina, esiste il farmaco sotto forma di compresse solubili da diluire in pochissima acqua, diciamo un cucchiaio da minestra o anche meno e mischiare in qualsiasi cosa tipo yogurt, crema, frullato di frutta, omogeneizzato alla frutta ecc., purché non caldo. La bimba non se ne accorgerà.

Ma esistono anche altri farmaci in monosomministrazione quotidiana che, con le dovute maniere, possono essere dati ai bambini senza troppe tragedie, se sono veramente necessari, solo con le maniere decise e senza appello in modo che il bambino capisca che non ha scelta se non obbedire. Fai respirare alla bimba aria umida e calda (i classici fumenti).

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento