Rifiuto del biberon a due mesi


Buongiorno,

ho un bambino di 2 mesi e mezzo. È stato allattato in modo misto fin dalla nascita. Da 3 settimane prende esclusivamente latte artificiale Aptamil 1.
Fin dalla nascita ha sempre faticato a terminare le poppate artificiali nei quantitativi previsti dalla pediatra. Al momento pesa kg. 5,9 ed è alto 61 cm.

Il neonato fa 5 pasti da 150 gr. e 5 misurini. In questi ultimi 10 giorni il rifiuto del biberon si manifesta fin dall’inizio della poppata.
Per cercare di farlo mangiare ho sempre forzato in modo eccessivo la situazione e alla fine il bimbo riusciva a terminare il pasto.

Non ha vomito né diarrea ed è sempre cresciuto regolarmente. Nelle ultime due settimane la crescita è rallentata e il rifiuto al biberon è aumentato. L’allattamento misto dei primi due mesi è sempre avvenuto con biberon in quanto il latte materno venivano tolto con il tiralatte e aggiunto all’artificiale.

La situazione mi sta stressando. Cosa mi consiglia? Di insistere forzando oppure lasciare che il bimbo salti completamente i pasti?

La ringrazio cordialmente.

Saluti

Donatella


Cara Donatella,

il bimbo è cresciuto più che bene e questo ti dovrebbe bastare per toglierti qualsiasi tipo di ansia inutile.

In realtà il bimbo dovrebbe ancora fare 6 pasti al giorno, ogni tre ore e mezzo ma anche ogni 4 ore se consideriamo anche la notte. Sei pasti significa dare circa 140 gr a poppata, cioè la quantità che ora, da quanto mi dici, prende abbastanza regolarmente.

Ma se non riesci a fargli assumere 6 pasti perché di notte dorme, non ti preoccupare e lascia che si alimenti come vuole lui, cercando di avere molta pazienza durante la poppata, facendolo riposare un po a metà poppata, facendogli fare il ruttino e così via.

Se è la quantità complessiva del biberon che non riesce a finire, ti consiglio di diluirlo in questo modo: metti circa 80 gr di acqua calda nel biberon, aggiungi i 5 misurini rasi, scioglili bene con il manico di un cucchiaio lungo, tipo quelli da cocktail o quelli di legno, ma senza richiudere il biberon e agitarlo per non creare schiuma, leggi dov’è arrivato il limite del latte così diluito (la polvere di latte ha il suo volume) e aggiungi quel po di acqua calda necessario per arrivare a 150.

Se, invece, metti prima l’acqua poi la polvere, quest’ultima ti farà ulteriormente salire il livello del latte e alla fine saranno più di 150 cc, che il piccolo non riuscirà a finire. Forse, in questo modo, le cose andranno meglio.

Comunque fatti coraggio ancora per un po’: vedrai che lo svezzamento andrà meglio dell’allattamento: alcuni bambini non amano il latte e sembrano svogliati mentre poi, le pappe le divorano volentieri.

Naturalmente, se l’inappetenza non dovesse migliorare e il peso dovesse rimanere stazionario, bisognerebbe capire il perché di tutto ciò ed effettuare almeno un esame urine e una urinocultura, ma la tua pediatra avrà certamente valutato il problema.

Un caro saluto,

Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone