Raffreddore, febbre a 38.5 e feci abbondanti, sfatte e verdi; dentizione?


Buongiorno Dottoressa,
Dafne, 8 mesi e mezzo non ha ancora un dentino.

Ieri notte ha dormito male e ha pianto spesso; abbiamo dato nurofen 2,5 ml.

Da ieri le è scoppiato anche un forte raffreddore.

Abbiamo pensato al fastidio per la dentizione.

Questa mattina non aveva febbre, mentre dopo il pisolo di metà mattina la temperatura è salita a 38.5.

Ha evacuato abbondanti feci prima giallognole e poi verdastre, mucose e sfatte.

Secondo Lei potrebbero essere i primi dentini?

Proseguo con nurofen?

La ringrazio infinitamente per la risposta che seguirà.

Giorgia



L’inizio della dentizione coincide con il periodo in cui le difese immunitarie del lattante sono piuttosto basse: di solito, infatti, l’allattamento al seno si riduce anche a causa dello svezzamento e le difese immunitarie prodotte dal bambino non sono ancora sufficienti per proteggerlo adeguatamente dalle infezioni. Per di più, la saliva, prodotta abbondantemente a causa dell’infiammazione gengivale, riduce il suo potere battericida. Pertanto tutto questo favorisce l’insorgere delle prime febbri che, solitamente, precedono di alcuni giorni la comparsa dei primi dentini. Per tale motivo si da la colpa delle prime febbri al dentino nascente. L’abbondante saliva, inoltre, una volta deglutita, può rendere le feci più molli e lo stimolo a defecare più vivace e frequente. Tutto questo può durare un giorno o due, non molto di più. Però, se le feci continuassero ad essere di aspetto anomalo o francamente liquide e la febbre associata al malessere dovesse continuare, bisognerebbe pensare a qualcos’altro e non alla sola dentizione: gastroenterite virale se prevalgono le feci liquide verdastre e mucose, infezione virale alle prime vie respiratorie se la bimba respira male o è molto raffreddata. In entrambe i casi la cura è costituita soltanto da sintomatici come il nurofen e dalla reidratazione se necessaria. Un malessere che dura più di due, massimo tre giorni, non può essere imputato soltanto alla dentizione.

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone