Quando un neonato cade 2


Salve,
sono marty66, ho una bambina di solo sette mesi mezzo e proprio stamani è caduta dal passeggino. Credo abbia battuto la testa, inizialmente ha pianto ma dopo si è ripresa, comportandosi come suo solito, so che devono passare 48 ore per vedere la gravità dell’accaduto, ma da ciò che ho descritto cosa mi consiglia di fare? Sono molto preoccupata e spaventata.
Marty
 
Le cadute che possono provocare un trauma cranico importante, di solito, sono quelle dove la distanza tra il bimbo e il terreno è dagli 80 cm circa in su, cioè la caduta da un tavolo, per esempio. Oltre all’altezza di caduta, è fondamentale la forza di impatto con il suolo. Per esempio: un’altalena è bassa, sicuramente più bassa di un tavolo, però, se la caduta avviene in movimento, la forza di impatto sarà tanto più grande e pericolosa quanto più il bimbo si stava dondolando ad alta velocità e così via, in crescendo, se un bimbo cade da una bici in corsa o se è vittima di un incidente stradale.
In linea di massima, quindi, una caduta da un passeggino, che è basso, e da fermo, non è pericolosa. Altro particolare da tenere presente sono le modalità di caduta: un bimbo che cade ma prima di sbattere la testa a terra, tocca terra con il sedere o con un fianco, attutisce di molto il trauma in testa piuttosto che un bambino che sbatte direttamente la testa e, infine, ovviamente, un bambino che sbatte la testa sul marmo ha più facilità di farsi male di un bambino che cade su un tappeto o sul parquet.
Il tempo di osservazione stretta dopo un presunto trauma cranico è di 24 ore, durante le quali, il genitore deve semplicemente osservare il comportamento del bimbo, il suo sonno, la regolarità del suo respiro, il suo equilibrio se già cammina, la presenza o meno di vomito, il suo grado di lucidità e se riesce, la simmetria delle sue pupille, cioè se, guardandolo attentamente negli occhi, le sue pupille sono di grandezza uguale o una è più dilatata rispetto ad un’altra.
Il resto dell’esame neurologico, chiaramente, spetta al pediatra.
Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone