Quando rifiutano di mangiare per autoregolazione


 

Buonasera,

sono la mamma di un bambino di 6 mesi e 2 settimane che soffre di reflusso dall’età di 1 mese trattato con l’aggiunta di farina di riso nel latte artificiale e con antra 10mg e riopan ai pasti.

Ho iniziato lo svezzamento a 5 mesi senza nessun problema.

Fino a 15 giorni fa Andrea, che pesa 10.200 ed è 74 cm, mangiava:

ore 9 250 l.a con 3 cucchiai di mais e tapioca

ore 13 pappa con brodo vegetale + frutta solo pera

ore 17 250 cc l.a con 3 cucchiai di mais e tapioca

ore 21 250 cc l.a con 3 cucchiai di mais e tapioca

Il pediatra ha detto di introdurre una pappa lattea con multicereali la sera senza indicarmi la quantità. Se preparo con 250 cc di latte sono necessari 5 cucchiai di crema e a mio avviso viene veramente un piatto gigante che lui raramente finisce e poi vorrei capire se riesce a digerirle andando al letto dopo 1 ora.

Mi potrebbe indicare le dosi giuste per fare una pappa non liquida altrimenti vomita.

Da 15 giorni inoltre Andrea non mangia più di 100 cc di latte a colazione e a merenda lo rifiuta categoricamente ed in più è diventato stitico veramente.

Cosa mi consiglia di fare?

Il tuo bimbo è un vero gigante! Non conosco la costituzione dei genitori e nemmeno il suo peso nascita, però, anche se è vero che la sua altezza giustificherebbe almeno in parte il suo peso, io non vorrei che con tutta la quantità di cereali che assume già da un po’ di tempo, diventasse in sovrappeso, gonfiato da latte artificiale e farine a go go.

Pertanto, se le cose stanno così, al posto della farina lattea la sera, io tenterei di dare una seconda minestrina preparata con brodo vegetale, 30 gr di carne bianca o ricotta e tre cucchiai rasi di farina di cereali misti più un cucchiaino di olio evo. Nello stesso tempo penserei di ridurre un po’ i cereali aggiunti al latte: due soli cucchiaini dovrebbero bastare visto che tanto il bimbo è già in terapia antireflusso.

La farina lattea, in ogni caso, si prepara versando a pioggia in 180, massimo 200 gr di acqua calda dai 30 ai 50 gr di farina lattea precotta che dovrebbero corrispondere a 5 o 8 cucchiaini di farina ma dipende dala grandezza dei cucchiai. Diciamo che la concentrazione media della farina lattea dovrebbe essere 20%, cioè 20 gr di farina ogni 100 gr di acqua. Il bambino ha mangiato molto fin’ora e questo potrebbe giustificare la sua relativa inappetenza attuale.

Se ridurrai le poppate di latte a 2 di 250 o al massimo 3 da 200 gr circa e introdurrai la seconda pappa serale e se sostituirai ogni tanto la farina di mais e tapioca con quella di avena o quella ai 5 cereali, la stitichezza del bimbo e la sua scarsa voglia di latte dovrebbero risolversi. Metti sempre due cucchiai di passato di verdura nel brodo. Ma non forzarlo se non finisce le sue porzioni: è già cresciuto moltissimo ed evidentemente si sa autoregolare da solo.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone