Quale acqua per i bimbi di pochi mesi?


Cara dottoressa,

ho letto in una delle risposte a una mamma che le chiede come risolvere la stitichezza del bmbo di 7 mesi, che lei, tra le altre cose, consiglia di aumentare la quantità di acqua giornaliera, specificando che non deve essere oligominerale.

La cosa mi ha stupita perché il mio pediatra per l’alimentazione di mia figlia mi ha sempre raccomandato solo acqua oligominerale. Il suo consiglio è forse legato alla stitichezza?

Grazie

Viviana


L’acqua oligominerale è fortemente consigliata fino a sei mesi di vita, poco più, fintanto, cioè, che la funzionalità renale del bimbo non è completamente maturata, proprio per non sovraccaricare i reni con troppi sali minerali (lo stesso è per le proteine e per tutte le sostanze alimentari che vengono escrete attraverso i reni).

Dopo tale periodo, il bambino potrebbe tranquillamente bere acqua di rubinetto, purché controllata dal punto di vista sanitario e non eccessivamente carica di sostanze in soluzione, oppure, in caso di stipsi o di tendenza alla stipsi, una acqua minerale bicarbonato alcalina che contenga solfato di magnesio (bicarbonato alcalino terrosa) come, per esempio, l’acqua Uliveto.

Quindi il tuo pediatra ha avuto perfettamente ragione, visto che la bimba ha soltanto sette mesi, ma da ora in poi, essendo, tra l’altro, credo, in via di svezzamento, diventa superfluo, a mio parere, continuare a preferire un’acqua oligominerale piuttosto che un’acqua con un equilibrato contenuto di soluti come sono le acque semplicemente minerali naturali, meglio se, appunto, bicarbonato alcaline con una discreta quantità di ioni magnesio.

C’è da dire, comunque, che il giovamento principale, per quanto riguarda la stitichezza, è dato dall’aumento dei liquidi complessivamente ingeriti e l’aumento di cibi ricchi di fibre.

Un caro saluto,

Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento