Puntini rossi: può essere la nutella?

0
114

 

Buongiorno Dottoressa,

mio figlio la settimana scorsa ha avuto dei puntini rossi sulla pelle, secondo il pediatra dovuti ad un abuso di nutella.

Ricordo che gli era già capitato un’ altra volta in estate.

Adesso le chiedo se devo sottoporlo a visite più approfondite e se devo fargli le prove allergiche alimentari. L’anno scorso a tre anni e due mesi lo hanno sottoposto al prick test ed è risultato lievemente allergico alla polvere.

Questa "specie" di orticaria ha potuto aggravare o essere stata la causa scatenante  della laringite che contemporaneamente ha avuto? (ricorda la mia precedente lettera su aerosol con adrenalina)

Le chiedo questo perché, sabato scorso ho portato mio figlio da un Otorinolaringoiatra che a seguito della visita ha riscontrato un colore diverso delle mucose del naso e da ciò ha ipotizzato che mio figlio potesse essere allergico o almeno poteva esserci qualcosa nell’aria che lo infastidiva.

Inoltre aggiungo che anche questo specialista mi ha confermato la terapia del pediatra, tranquillizzandomi sull’uso dell’adrenalina. Comunque lei cosa mi consiglia?

Cari saluti, Angela

Ti consiglio, purtroppo, di eliminare la nutella, pericolosa per le allergie, non tanto per la cioccolata, ma per la frutta secca, le nocciole e le eventuali noccioline e aromi vari che contiene.

So che è uno dei prodotti più buoni e più graditi da adulti e bambini che esista in commercio, però, da quando si sono diffusi questi alimenti contenenti frutta secca, a cominciare dalla crema di arachidi che spopola negli stati uniti, le allergie infantili e degli adulti sono cresciute esponenzialmente, senza contare che nessuno dirà mai esattamente tutti gli ingredienti di questa diabolica sostanza.

Quindi, niente più nutella, sostituita, magari, da alcuni dolci fatti rigorosamente in casa, creme incluse, utilizzando ingredienti semplici, conosciuti e cioccolato puro al 90% o giù di lì, fondente, addolcito con zucchero o miele, ma preparato da te.

Le ricette, in questo senso, si sprecano e se ci prenderai la mano diventeranno anche semplici passatempi nei quali anche il piccolo può essere coinvolto.

Un caro saluto, Daniela

Vota questo articolo