Primo anno di aslo nido


 

Salve Dottoressa,

sono la mamma di una bambina di 13 mesi (peso all’incirca 10,600 kg per 76 cm) che da metà settembre ha iniziato a frequentare l’asilo ma che in realtà ha passato più tempo a casa "malata" che al nido.

Infatti la bambina (che fino all’ingresso in comunità non aveva mai avuto nessun problema se non uno o due raffreddori molto leggeri risolti velocemente con i lavaggi nasali) alterna mediamente una settimana di frequenza e una di assenza causa raffreddore, febbre, tosse ed otite. In maniera particolare dopo una settimana trascorsa a casa con terapia antibiotica per otite ha frequentato una settimana per poi al venerdì sera stare nuovamente male con raffreddore, febbre e il lunedì la pediatra ha nuovamente diagnosticato otite con nuova terapia antibiotica per una settimana, ovviamente facendo rimanere la bambina a casa.

Oggi (lunedì) la bambina sarebbe dovuta rientrare al nido ma da sabato nuovamente il naso gocciola di continuo(sembrava nei giorni precedenti fosse un po’ migliorata) e mi chiedo se ciò sia normale (visto che è uscita di casa per un’oretta venerdì mattina e un’ulteriore oretta domenica mattina).

Sinceramente non so più come comportarmi e non so se debbo preoccuparmi o meno perché sembra che la bambina non stia più bene. Io e mio marito abbiamo iniziato da venerdì (di nostra iniziativa) a fare dell’aerosol con fisiologica per sciogliere un po’ di catarro (in effetti la situazione è migliorata), ma ci viene il dubbio che forse questo continuo naso che gocciola sia dovuto all’aerosol stesso.

La ringrazio per un suo eventuale consiglio.

P.S. io le avevo già chiesto un consiglio per l’eventuale vaccino per l’influenza A a cui aveva gentilmente risposto ma volevo chiederle se i continui raffreddori e affini della bambina potrebbero causare complicanze in caso optassi per la non vaccinazione. La ringrazio.

La bimba è una bimba sana e si comporta come tutti i bambini della sua età al momento del primo inserimento al nido. Tienila a casa alcune settimane, se ti è possibile, per darle tempo di rimettersi un po’ prima di affrontare altre possibili malattie.

L’aerosol con fisiologica va bene. La vaccinazione antinfluenzale, per entrambe le influenze, è possibile se ritieni di volergliela fare ma la bimba non deve essere considerata a rischio solo perché si sta ammalando spesso né tanto meno io temo reazioni particolari al vaccino. Quindi, se vuoi e quando sarà possibile, puoi tranquillamente vaccinarla per entrambe le influenze o quantomeno per una delle due.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone