Primi problemi dopo i cinque mesi


 

Buongiorno Dottoressa,

sono la mamma di Sara, un splendida bambina di 5 mesi nata con un peso di 3,310 Kg e lunga 51,5 cm. Attualmente pesa 7,200 Kg ed è lunga ben 73 cm. I primi 4 mesi sono passati senza particolari problemi a parte le consuete coliche che non hanno comunque mai interferito più di tanto nel sonno notturno: per me era quasi un miracolo visto che la mia prima figlia non mi ha fatto dormire per circa un anno a causa del reflusso gastroesofageo.

Verso i 4 mesi e mezzo (non so se è un caso ma tutto è iniziato dopo il secondo vaccino che si fa intorno ai 4 mesi) la bambina ha iniziato a presentare problemi la sera e la notte: pianti frequenti e inconsolabili con emissione di tanta aria dal sederino e richiesta continua del seno. Mi dimenticavo: l’allattamento è esclusivamente materno.

Ho tentato di dare qualche aggiunta di latte nel caso fosse fame ma Sara non ne vuole sapere: lecca il biberon e basta. Ho provato ad introdurre la prima pappa alle 12, ma la bambina è stata ancora peggio; infatti sono due sere che dimostra di non digerire, le torna in su il mangiare, deglutisce, fa ruttini continuamente e rigurgita, cosa che prima non faceva quasi mai. Ho così smesso con la pappa.

Possibile che sia reflusso e che si manifesti così tardi? Dimenticavo: il giorno la bambina è molto tranquilla e riposa anche tranquillamente. Verso le 16.30, subito dopo la poppata di merenda le do un po’ di frutta. Potrebbe essere questo a crearle problemi? Magari devo distanziare la frutta dalla poppata? Può centrare qualcosa il vaccino?

Mi scusi per le mille domande ma sono disperata perché non dormire con un’altra bambina piccola (3 anni) da gestire è veramente dura.

Grazie mille, Chiara.

Prova ad eliminare la frutta per alcuni giorni e a dare soltanto latte materno a richiesta. Se la bimba, quando è agitata, emette molta aria dal pancino penso che il problema siano le coliche gassose più che il reflusso.

Allattamento esclusivo al seno senza aggiunte di latte artificiale o di frutta, massaggio al pancino e un farmaco anticolica, più, magari, un probiotico, può essere un primo approccio al problema. Nella tua alimentazione puoi anche provare a limitare latte e latticini. Dopo tre o quattro giorni, se le cose non cambieranno, se ne potrà riparlare.

Il reflusso, in linea di massima, dovrebbe dare problemi a tutte le ore del giorno e non solo la notte, visto che la bimba è ancora piccola e sta sdraiata anche di giorno.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento