Potrebbe essere esofagite?


Buongiorno,

in seguito ad una telefonata alla pediatra mi viene prescritto gaviscon 2ml 3 volte al dì per sospetto reflusso. La bimba ha 5 mesi, fino ai 2 mesi e mezzo ha sempre dormito (fino a 5-6 ore consecutive la notte) e a parte qualche rigurgito non ha mai avuto problemi. Da 2-3 mesi non dorme più la notte svegliandosi ogni 1 massimo 2 ore, di giorno fa qualche rigurgito. È cresciuta bene, quasi 8 kg, fa 5 poppate e nessuna tra le 21 e le 6 di mattina. Si sveglia lamentandosi (raramene piangendo) e col ciuccio si calma. Fa ruttini frequenti anche a 2-3 ore dalla poppata e appena la sollevo dalla poppata (che fa tranquillamente) piange fino a che non fa il ruttino.

Mangia solo mio latte e ho iniziato da poco la frutta. Secondo lei può essere reflusso? Se così fosse non sarebbe meglio tentare una pappa serale un po’ meno liquida prima dei farmaci, essendo il nostro problema la notte?
Inoltre mi sembra che il Gaviscon sia sottodosato. Potrebbe avere l’esofagite di cui ho letto in altre mail, come capirlo?
Grazie ancora
Maria

Avendo la tua bimba raggiunto gli otto chili di peso, potresti certamente pensare allo svezzamento con una pappa. Però all’inizio la pappa si preferisce somministrarla di giorno e non di sera, a meno che la sera il latte – suppongo si tratti di latte materno e non artificiale – non cominci a scarseggiare. In tal caso, dopo avere abituato la bimba alla prima pappa di giorno, proprio per capire come la digerisce osservandola nelle ore pomeridiane, si può spostare di sera, lasciando il latte materno in tutte le altre poppate. Il dosaggio del Gaviscon potrebbe andare bene anche se un po’ scarso: in realtà degli alginati non bisogna abusare e siccome agiscono in modo, diciamo, meccanico, rendendo più denso il contenuto dello stomaco per cercare di impedirne il reflusso in esofago e nello stesso tempo creando una barriera tra la mucosa dell’esofago e i succhi gastrici, il dosaggio potrebbe bastare se eliminasse o riducesse di molto i sintomi.

Altrimenti si aumenterà di 1 ml ma non di più, soprattutto se somministrato più volte al giorno, in quanto non privo di ipotetici effetti collaterali come disturbi gastrointestinali, diarrea, gonfiore gastrico, ecc. Soprattutto viene sconsigliata la somministrazione di questo tipo di farmaci quando si utilizza anche un addensante nel latte, ma credo che non sia il tuo caso visto che penso tu stia ancora allattando.

La bimba potrebbe avere una esofagite da reflusso, ma anche una piccola ernia iatale che potrebbe crearle un po’ di difficoltà nella emissione di aria dallo stomaco quando lo stomaco è pieno, cioè dopo la poppata e maggiore facilità ad emetterla quando inizia a svuotarsi, cioè lontano dalla poppata, con conseguenti ruttini tardivi e fastidio fintanto che l’aria non è riuscita ad uscire del tutto. A volte vi sono particolari conformazioni dello stomaco, magari molto allungato o altro, che sono responsabili di questi piccoli disturbi digestivi senza pensare ad una vera e propria esofagite da reflusso.

In ogni caso, sia la somministrazione di gaviscon o riopan gel o altro, sia  l’inizio dello svezzamento sono due tentativi che si possono fare.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone