Possibile ingestione accidentale di tachipirina


Buongiorno,

la disturbo per questo. Ieri sera mentre aprivo la porta di casa, la mia bambina di 15 mesi ha preso il portafoglio dalla borsa che avevo a terra, e aprendolo, ha preso in mano un blister parzialmente utilizzato contentente tachipirina 500.
L’ho persa di vista qualche secondo, il tempo di trovare le chiavi, e poi mi sono accorta che aveva in mano questo blister. Gliel’ho tolto, e al momento non ci ho pensato.
Poi però ieri sera paranoicamente ho cominciato a preoccuparmi della possibilità che magari le finestrelle del blister non fossero intatte e che lei avesse fatto in tempo a mettere in bocca una pastiglia.
Razionalmente mi rendo conto che è una possibilità molto remota che si possa essere verificato il tutto, specialmente in pochi secondi, ma mi sono letta il bugiardino del farmaco, e sono rimasta tutta la sera un po’ agitata, osservando la bambina, che non desse segni "strani".
Lei ha mangiato, è rimasta iper vivace tutta la sera, per le 3 ore e mezzo successive, e poi è andata a dormire.
Ora mi chiedevo… ma se fosse successo realmente?
Da cosa mi sarei potuta accorgere della reale ingestione? Cosa può comportare?
La bimba pesa 11 kg
Grazie e scusi

Una sola compressa, anche se di dosaggio alto per il peso che presumo abbia la bimba, non crea effetto di accumulo del farmaco: al massimo una sudata e uno stato di ipotermia visto che la bimba non aveva necessità di abbassare la temperatura. Difficilmente sarebbe arrivata a collassarsi per ipotensione. Però ho l’impressione che la tachipirina 500 non sia affatto appetibile e che se la bimba l’avesse accidentalmente messa in bocca l’avrebbe sputata subito. Quanto a deglutirla, poi… anche se, in realtà, nello stomaco dei bimbi si può trovare di tutto e la tachipirina 500 non è poi così voluminosa!

In ogni caso l’emivita del farmaco è piuttosto breve e già dopo 12 ore se ne ritrova poco in circolazione. Credo proprio che tu possa stare tranquilla, sempre con l’idea che gli spaventi servano da monito per non abbassare mai la guardia, soprattutto da questa età in poi per almeno due o tre anni.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento