Poppate


 

Buongiorno dottoressa,

la mia bambina ha 2 mesi e 20 giorni, prima mangiava ogni 3 ore e mangiava bene 120 g, ma vomitava troppo, adesso invece mangia di meno, mangia 60 g e lo stesso vomita e non sta aumentando di peso come prima. Quando la attacco al seno comincia a piangere e a litigare con il seno e non mangia niente, non capisco perché e vorrei sapere cosa devo fare.

La notte lei prima mangiava 2 volte adesso la allatto alle 21,00 e si addormenta fino alle 4,30 del mattino senza mangiare, poi mangia un po’ e si addormenta fino 9,30, e anche durante la giornata di volte rimane senza mangiare più di 5 ore.

La bambina di giorno si addormenta poco 5 ore in tutto il giorno e ha difficoltà a prendere il sonno, piange molto per addormentarsi e anche mentre sta dormendo, e si addormenta per 10 o 15 minuti e si sveglia subito. Vorrei che lei mi da qualche consiglio, cosa devo fare?

La bambina quando è nata pesava 3,100 kg, alle dimissioni 2,900 kg. Adesso 5 kg, io ho abbastanza latte.

Grazie

Purtroppo via internet non è facile capire di cosa si tratti. Però, prima di tutto posso rassicurarti dicendo che qualsiasi sia il disturbo accusato da un lattante, se continua a crescere di peso e ad essere soddisfatto del latte che assume durante la giornata, si tratta senz’altro di un problema di poco conto.

In secondo luogo: il numero delle poppate fatte da un bambino non ha nessuna importanza purché sia fondamentalmente sazio e non abbia bisogno di aggiunte e, come ho detto, purché cresca bene e la tua bimba sta crescendo veramente bene. Per quanto riguarda le modalità di allattamento, solo il tuo pediatra potrà capire, possibilmente osservando la bimba durante la poppata al seno, se questo comportamento agitato sia dovuto ad un modo sbagliato che ha la bimba di attaccarsi al capezzolo, da un modo sbagliato che hai tu di tenerla in braccio oppure da fastidi legati al reflusso gastro esofageo così frequente nei lattanti.

Se il fastidio, oltre al reflusso o anziché al reflusso, fosse dovuto alle prime coliche (verso il terzo mese di allattamento il latte modifica la sua composizione e diventa più sostanzioso), bisogna capire se è possibile porvi anche parziale rimedio modificando un po la tua alimentazione qualora ci fossero degli errori come troppo latte o latticini, troppi grassi, troppi dolci, ecc. Senza tutte queste informazioni, purtroppo, non mi è facile inquadrare il problema della bambina.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone