Poppata agitata a tre mesi


 

Salve,

Mi chiamo Francesca e avrei bisogno d’aiuto perché non capisco cosa succeda con mio figlio.

Ho un bambino che compie 3 mesi l’11 di agosto. L’ho sempre e solo allattato al seno.

Sino a circa 10 giorni fa soffriva di coliche, ora mi sento di dire che non le ha più però è sopraggiunto un altro problema che si manifesta in questo modo: mentre lo allatto assume una posizione sbagliata sia col corpo che con la bocca. Il corpo è inarcato quasi a volersi allontanare da me e con la bocca tende a voler prendere solo il capezzolo non aprendola correttamente come faceva in passato.

La conclusione è che io cerco di fare forza e tenerlo attaccato mentre mangia anche perché altrimenti si stacca dal seno in continuazione dandomi dei dolorosissimi strattoni e lui una volta staccatosi spontaneamente cerca il seno nuovamente e disperatamente per poi staccarsi subito dopo. Tutto questo provoca pianto del bimbo, dolore ai capezzoli e ingorgo mammario perché il seno non viene mai correttamente svuotato.

Vivo in Inghilterra e ho cercato aiuto più volte, mi è stato detto che può trattarsi di una normale fase dell’allattamento che al terzo mese porta il bambino a distrarsi e mi è stato consigliato di evitare i rumori e di allattarlo in una stanza buia. Il tutto non ha portato a nessun miglioramento. È stato controllato in bocca e pare non avere nessun problema.

Sa aiutarmi? Sono disperata perché vorrei continuare ad allattarlo al seno.

Francesca

Se il bimbo, oltre a questo comportamento che manifesta durante la poppata, appare più agitato, ha un sonno frequentemente interrotto, fa ruttini spesso, ha bavetta dalla bocca, ha spesso catarro o respiro rumoroso o semplicemente tossetta, anche non tutti questi sintomi assieme, è probabile che soffra di reflusso gastroesofageo, anzi, che un reflusso già preesistente ma che non gli dava sintomi (moltissimi bambini nei primi mesi di vita hanno un reflusso gastroesofageo asintomatico a causa dell’immaturità del cardias) sia ora diventato sintomatico perché ha prodotto una esofagite da reflusso. Dovresti parlarne con il pediatra che segue il bimbo, perché, ovviamente, una diagnosi via internet non è possibile e se questo reflusso fosse confermato o fortemente probabile, dovresti, magari, iniziare una terapia con antiacidi come la ranitidina o la famotidina, forse più usata nei paesi anglosassoni.

Per ora non posso dirti di più perché so troppo poco del bimbo ma se vuoi puoi tenermi aggiornata.

Dimenticavo: un bambino può avere una poppata agitata e interromperla frequentemente quando non trova latte al seno, ma credo che non sia questo il tuo caso. Un caro saluto, Daniela

 

 

 

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone