Pipì a letto a 10 anni


Buongiorno dottoressa, la disturbo per questo motivo: mia figlia di dieci anni, tolto il pannolino, non ha mai avuto “incidenti” notturni, se deve fare pipì (capita raramente) si sveglia e va in bagno. Questa notte (ore 5.00 per l’esattezza) invece mi ha svegliato dicendo che forse aveva fatto pipì a letto ed in effetti era così.
Abbiamo cercato di sdrammatizzare e di tranquillizzarla anche perchè un episodio isolato non credo possa essere molto significativo (mi corregga se sbaglio). Se dovesse ripresentarsi come è meglio agire? Mia figlia ha subito un mese fa l’intervento di artrorisi sottoastragalica bilaterale, l’episodio di questa notte può essere una conseguenza dello “stress” accumulato in occasione del ricovero in ospedale?

Grazie molte
Daniela

 

Certamente un episodio isolato di enuresi secondaria non deve subito preoccupare e può dipendere dallo stress dell’intervento e del ricovero. Cerca di parlare con lei prendendo l’argomento da lontano in modo che racconti le sensazioni e le emozioni provate durante quella “brutta” esperienza, sia i ricordi brutti che quelli belli e, magari, divertenti o positivamente emozionanti. Fare emergere i ricordi spesso volutamente rimossi perché traumatici o dolorosi serve a prenderne distanza ed a superare il momento. Incoraggiala dicendole che è stata brava e coraggiosa. Prova anche con l’ironia cercando di fare la caricatura di alcuni medici o infermieri che ha conosciuto. Tutto questo con delicatezza, senza insistere più di tanto, solo quanto basta per cercare di sciogliere un’ansia repressa o semplicemente inconscia in quanto rimossa. Naturalmente valuta anche che non vi siano problemi con la scuola, con qualche insegnante o qualche amichetta: di questi tempi bisogna pensarle un po tutte, episodi di bullismo compresi. L’enuresi potrebbe ripetersi, ma se è saltuaria – diciamo non più di una o due volta a settimana – non consiglierei immediatamente altre indagini, al massimo un semplice esame delle urine. Ricorda alla bimba di andare in bagno sempre subito prima di andare a dormire e non, magari, un’ora prima. Fai in modo che beva regolarmente durante il giorno ma cerca di limitare i liquidi tre ore prima di andare a letto. Fai anche in modo che la cena, per un certo periodo, sia piuttosto asciutta e non a base di minestre, brodi, ecc.

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone