Piccola ustione


Il mio piccolo di 20 mesi un paio di ore fa si e scottato ad un dito. Ora mi sono accorta che gli si e’ formata una bolla.
Cosa mi consiglia di fare? Le premetto che le creme se le toglie strofinandole e non vuole fasciature. Le sarei grata se potesse darmi un consiglio.
La ringrazio sin da ora
Isabyt
 
 
Spero che tu abbia immediatamente raffreddato la zona ustionata mettendo il dito sotto l’acqua fredda o ricoprendolo con un cubetto di ghiaccio. La prima cosa da fare nelle ustioni di secondo grado, quelle con vescichetta, è proprio contrastare il danno che il calore può fare ai tessuti raffreddandoli il più presto possibile. Poi, se la bolla non si è rotta, basta disinfettare delicatamente la parte con una soluzione antisettica tipo bialcool oppure soluzione fisiologica sterile (se hai libenar o rinowash per il muco nasale vanno bene lostesso). Se non vuole pomate dovresti almeno proteggere la parte scottata avvolgendola in una garza sterile tenuta in loco da un cerotto che permetta la traspirazione della zona ustionata. La vescica non dovrebbe rompersi per almeno tre giorni e nel frattempo bisogna controllare che non si formi del pus sotto la lesione o non vi siano segni di infezione con arrossamenti o secrezioni varie. Se si dovesse rompere la vescichetta si deve medicare con soluzione fisiologica e soluzione disinfettante antisettica, o meglio, prima l’antisettico poi la soluzione fisiologica e sopra la cute ustionata si può applicare veloderm che è una membrana trasparente che protegge e sostituisce la pelle intanto che si riforma. Fallo comunque controllare dal pediatra o porta il bimbo ad un pronto soccorso se la vescica si dovesse rompere per una migliore medicazione. Se non si rompe, invece, puoi farlo controllare dopo tre giorni, sempre che non vi sia traccia di formazione di pus.
Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone