Piccola macchia rossa: è giusto fare una visita dal dermatologo

0
238
Salve,
ho un bimbo di due mesi e mezzo nato con diversi angiomi sul corpo: tre a rilievo sul tronco e due piani sul collo. Dalla nascita presenta anche una macchia piana rossa sul capo, delle dimensioni di una moneta da due centesimi, non nella zona della nuca, ma vicino alla vertigine dei capelli per intenderci. La pediatra mi ha detto che potrebbe essere un angioma piatto ma di tenere la macchia sotto controllo.
Da un paio di giorni il bambino si gratta con le unghiette la zona limitrofa del capo, fino ad arrivare proprio alla macchia; inoltre ho notato che la macchia, da tondeggiante che era, ha cambiato forma riducendosi un po’.
Il bambino presenta redisui di crosta lattea ma in tutta la testa e non solo dalla parte della macchia.
Di cosa si tratta? Devo prendere un appuntamento da un dermatologo?
La ringrazio in anticipo,
Cristiana

Cara Cristiana,
ovviamente senza vedere il bimbo non posso affermarlo con certezza ma penso che la macchia che ha tra i capelli sia una telangectasia benigna, di quelle che si notano nei neonati più frequentemente sulla nuca e sulle palpebre ma in una posizione anomala. Però potrei, ovviamente, sbagliarmi ed è solo una ipotesi: potrebbe, infatti, tranquillamente essere un angioma piano. Il bimbo si gratta a causa della crosta lattea: se oltre alla crosta lattea ha anche la pelle diffusamente ruvida e alcune macchie desquamanti sul viso potrebbe essere un bimbo atopico e questo giustificherebbe il prurito. Non potendo vedere gli angiomi che ha su tutto il corpo non sono in grado di valutare di che natura siano: pertanto una visita dermatologica sarebbe una iniziativa ragionevole anche se sono convinta che la risposta sarà assolutamente tranquillizzante. Bisogna poter escludere che il bambino abbia angiomi anche in organi interni: normalmente dall’aspetto e dalla grandezza di quelli esterni, un buon dermatologo si orienta sul da farsi.
Un caro saluto,
Daniela
Piccola macchia rossa: è giusto fare una visita dal dermatologo
Vota questo articolo