Ph-metria


 

Gentilissima dottoressa,

scusi se la disturbo di nuovo, ma volevo chiederle se poteva spiegarmi come funziona la ph-metria in termini pratici: la mia bimba verrà sottoposta all’esame tra pochi giorni e vorrei essere preparata.

La sederanno per introdurre il sondino? È molto fastidioso per lei? Oppure una volta inserito, non dà fastidio? Scusi, ma sono un po’ preoccupata!

Grazie ancora per il suo preziosissimo aiuto.

Normalmente viene introdotto un sottilissimo sondino flessibile da una narice fino ad arrivare alla bocca dello stomaco e si preleva con una siringa applicata all’estremità del sondino che resta fuori dal naso, ad intervalli predefiniti, un po’ di succo gastrico per calcolarne l’acidità.

A parte l’iniziale introduzione del sondino, che può risultare sgradita e provocare, a volte, qualche starnuto, la sua permanenza, una volta fissato con un cerottino al lato del naso, non da più fastidio e anche quando si aspirano i succhi gastrici il bimbo non sente nulla. Chi ha l’abitudine di queste manovre è abile e non devi preoccuparti più di tanto.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone