Perdita di equilibrio a 2 anni


Dott.ssa,

le scrivo per sottoporle il seguente quesito:

A seguito di una bronchite virale, mia figlia Francesca di 26 mesi, ha effettuato una settimana di cura con antibiotico e aerosol. La bronchite è in via di guarigigione, è passata anche la febbre alta. Abbiamo notato però un fatto curioso, quando viene distesa per il cambio del pannolino manifesta una grande paura, come se perdesse l’equilibrio e rimane molto spaventata. Il suo pediatra ha controllato le orecchie per escludere eventuali infezioni visibili e non ha notato nulla di strano, il fatto però continua.

Può essere una fase dovuta alla bronchite virale o questo può nascondere qualche altra patologia?

Ringraziandola in anticipo per l’interessamento, Le porgo cordiali saluti.


Il problema della perdita di equilibrio nei bambini è complesso e prettamente specialistico. Vi sono sindromi vertignose parossistiche o sporadiche e occasionali, unite a nausea e vomito o manifestantesi solo durante i movimenti (tipo mal d’auto, cioè chinetosi). Possono dipendere da un problema periferico, cioè dell’orecchio interno (utricolo, labirito…) oppure possono avere una origine centrale, cioè cerebrale (molto più rare). Le vertigini di origine periferica, cioè dipendenti da una labirintite o altro problema nello stesso organo, cioè l’orecchio interno, sono spesso dovute, oppure conseguenza, di una infezione virale pregressa: possono dipendere da eccessivo liquido accumulato nel labirinto (organo dell’orecchio interno che controlla l’equlibrio) che impedirebbe la normale funzione delle cellule che controllano, appunto, l’equilibrio oppure possono dipendere da uno spostamento degli otoliti, quei picoli ossicini formati da carbonato di calcio che normalmente sono collocati nell’utricolo. Anche una otite catarrale può provocare problemi legati all’equilibro, così come certi farmaci possono avere una certa ototossicità (ma essi non sono di uso comune in pediatria). Comunque io aspetterei solo pochi giorni per controllare il ripetersi della sintomatologia, per osservare se il sintomo persiste, se la bimba ha nausea o vomito o qualsiasi altro sintomo correlato alla paura del vuoto o al fastidio durante i movimenti, se ha nistagmo quando volta la testa (movimenti a scatti degli occhi a destra e a sinistra), se perde l’equilibrio quando cammina o qualsiasi altro atteggiamento inconsueto e, in caso di positività anche di uno solo di questi sintomi, io programmerei una visita da un otorino meglio ancora da un otoneurologo, entrambe, possibilmente, con esperienza in ambito pediatrico e operanti in struttura ben organzzata ed attrezzata per effettuare eventuali indagini diagnostiche specifiche. Cause più importanti e impegnative di origine cerebrale io non le prenderei in considerazione così in prima battuta, visto che l’infezione, probabilmente virale, c’è stata, ma per poterle escludere definitivamente va assolutamente formulata ua diagnosi precisa, altrimenti, se la sintomatologia persistesse, la causa delle vertigini – se di vertigini si tratta – andrebbe ricercata con cura in altra sede. Mi dispiace di non poter essere più precisa di così ma senza visita, esame neurologico e visita otorino, di più credo che non i possa fare.

Cordiali saluti,

Daniela Sannicandro

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone