Peluria eccessiva a quattro anni


 

Buongiorno dottoressa, 

innanzi tutto la ringrazio per la risposta che mi ha dato in tempi rapidissimi, c’è però un altra domanda che vorrei porle. 

La mia bimba ha quattro anni e quattro mesi ed ha una peluria -lanugine dietro la schiena l’ho portata da un endocrinologa consigliato dal mio pediatra e mi ha detto di non preoccuparmi perché questa peluria scomparirà nella pubertà dato che non ha peli in zone a rischio come sulla linea alba, genitali e ascelle. 

Io comunque non sono tranquilla ho paura che questa peluria le rimanga con problemi nella vita sociale. 

Secondo lei devo preoccuparmi o posso stare tranquilla ed aspettare la pubertà come ha detto l’endocrinologo? 

E poi un’altra domanda per concludere: 

penso che la bimba sia diventata allergica alle ciliege perché due giorni fa ne ha mangiata una ma subito dopo ha accusato male alla gola così diceva la bimba, io non ho dato peso alla cosa e ho provato a riproporle di nuovo un’altra ciliegia ma anche questa volta mi ha detto che aveva mal di gola ed in tutte e due i casi è sparito in cinque minuti circa. 

Questi sintomi si possono interpretare come allergia oppure è un caso?

 

  

 

Per quanto riguarda la prima domanda riguardante la peluria: se si tratta soltanto di lanugine fine e morbida, essa in buona parte, è destinata a scomparire con la crescita, però se la bimba è bruna e anche di pelle piuttosto olivastra, è possibile che la peluria tenda a rimanere evidente, anche se quasi mai fastidiosa dal punto di vista estetico. 

Portala al mare questa estate e vedrai che il sole e l’acqua di mare la schiariranno un po’ e l’abbronzatura contribuirà a renderla meno evidente. Se si escludono problemi endocrinologici, come giustamente inquadrato dall’endocrinologo, non c’è nulla da fare e non c’è nulla di cui preoccuparsi e anche se la peluria o la tendenza alla peluria dovesse in parte persistere, il problema, dal punto di vista estetico, sarà senz’altro molto meno evidente di quello che credi tu vedendo la bimba ora. 

Per quanto riguarda le ciliegie, poi, non sono certa che possa trattarsi di allergia perché avrebbe avuto manifestazioni cutanee o anche semplicemente la formazione di alcune vescicole in bocca che non sarebbero certo passate in pochissimo tempo. 

A volte il retrogusto un po’ aspro del frutto stesso e il suo sapore particolare può provocare un lieve senso di pizzicore sulle mucose del cavo orale che i bimbi, particolarmente sensibili, potrebbero enfatizzare. Controlla la lingua e l’interno delle guance per vedere se sulla lingua si formano delle piccole papille protudenti rosse o delle vescichette all’interno delle guance. 

La bimba, però, potrebbe avere già da prima un po’ di faringite e il contatto con i succhi della ciliegia, un po’ aspri, potrebbe creare un leggero pizzicore. Nel dubbio, fai controllare la gola dal pediatra. 

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone