Paura delle convulsioni


Gentile Dott.ssa,
il bimbo di 5 anni di una mia amica ha avuto le convulsioni febbrili qualche giorno fa, ora è ancora in ospedale perchè la febbre rimane ancorata ai 37° e mezzo.
Io ho due bambini di quasi 5 anni e di tre anni, spesso hanno la febbre anche molto alta e la notizia riferitami dalla mia amica circa l’episodio di convulsioni occorso a suo figlio mi ha sconvolta. Le chiedo cortesemente un consiglio per scongiurare che anche ai miei bimbi possa accadere una cosa così traumatica.
La ringrazio e auguro Buona Pasqua a Lei e a tutti i lettori di questa rubrica.
Anna

Cara Anna,
purtroppo non vi è nulla da scongiurare: le convulsioni febbrili riconoscono una predisposizione costituzionale: o si è predisposti e c’è pericolo di avere una convulsione in occasione di un qualsiasi rialzo febbrile o non si è predisposti e non si corre alcun pericolo.
Se non vi è famigliarità per crisi convulsive febbrili e se, come immagino, i tuoi bimbi, nell’arco dei loro tre e cinque anni, hanno già avuto febbre nella loro vita senza convulsioni, avendo il piccolino già compiuto tre anni, penso che non ci sia nulla da temere (le convulsioni febbrili sono tipiche soprattutto dei primi due o tre anni anche se un bambino che ne soffre può continuare ad averle anche fino all’età scolare): comunque, anche se si dovessero presentare (ipotesi remotissima), spaventa la sintomatologia ma la convulsione febbrile è da considerare evento benigno e autolimitante.
Quando si trattiene un bambino in ospedale in occasione di un episodio convulsivo è prima di tutto per escludere che la convulsione riconosca qualche altra patologia sottostante, poi per evitare che se ne ripresenti un’altra durante la stessa malattia che ha scatenato la febbre finché non è in fase di guarigione e la fase febbrile non è finita, non per altri motivi.
Quindi puoi stare tranquilla.
Un caro saluto e Buona Pasqua.
Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone