Patina bianca sulle tonsille

0
1957

Carissima dottoressa,

i miei gemelli (3 anni) hanno avuto febbre alta (39°) per un giorno, poi la febbre è passata e sono da subito stati bene, a parte le conseguenze di quel che pensavo fosse un virus: raffreddore, catarro e congiuntivite per la bimba, poco niente il bimbo.

Oggi però, a distanza di quattro giorni dalla febbre, mi è sembrato di notare una patina bianca sulle tonsille: è possibile che ci sia in corso un’infezione batterica? Con una febbre durata solo un giorno? Oppure anche un’infezione virale può causare la questa patina? (Della quale non sono peraltro sicura…).

Grazie in anticipo per la sua cortese risposta.

 


La patina bianca sulle tonsille può anche dipendere da muco che aderisce sulla superficie delle tonsille oppure da accumulo di fibrina: anche se, in questi casi, non si parla di pus o di placche, è probabile che la patina sia la spia di una infezione batterica alle tonsille.

Questa ipotesi sarebbe certa se, oltre alla patina, ci fossero anche mal di gola, specie alla deglutizione, tonsille gonfie e arrossate, patina biancastra sulla lingua e alito cattivo. Se questi sintomi non sono associati, resta solo il dubbio di infezione batterica ma non la certezza e a questo punto, solo una visita medica può dare la risposta e, magari, un tampone faringeo.

Consigliare una terapia antibiotica così alla cieca mi sembrerebbe sbagliato. Controlla nuovamente le tonsille dei bimbi dopo aver dato loro qualcosa di solido da mangiare e da deglutire e dopo aver fatto loro bere qualcosa: se fosse soltanto catarro denso accumulato sulle tonsille, probabilmente il contatto con il cibo lo staccherebbe e sarebbe deglutito; se, invece, fosse fibrina, la placca rimarrebbe e l’ipotesi di infezione batterica si farebbe più probabile.

A quel punto, i bimbi dovrebbero essere visitati per stabilire la necessità della terapia antibiotica.

Un caro saluto,

Daniela

Patina bianca sulle tonsille
Vota questo articolo