Patina bianca sulla lingua


Cara dottoressa,

scusi se la disturbo, volevo spiegarle il problema di mia figlia di 15 mesi: da circa 4 giorni presenta un patina bianca sulla lingua e ha un alito cattivo (di solito l’alito cattivo veniva quando poi la bambina si ammalava e aveva la febbre ed effettivamente per un giorno ha avuto la febbre a 38 e poi più niente, tuttora ha il nasino che cola e una forte tosse con catarro). Pensavo anche potessero essere i denti visto che stanno crescendo… Ma non lo so, la cosa persiste…

Cosa può essere?

Grazie


Senza sapere in che stato è la gola, se ha linfonodi ingrossati ai lati del collo o tonsille infiammate, se ha o meno scolo di muco denso dall’epifaringe o una febbretta, difficile dire se la lingua bianca sia da infezione, disidratazione o imbarazzo intestinale. La patina della lingua "da streptococco", però, è spessa e molto bianca e lascia i bordi della lingua molto rossi, mentre la patina da disidratazione o da imbarazzo intestinale è sottile e grigio-giallastra. Anche le infezioni micotiche, come il mughetto (candida) possono formare una patina biancastra sulla lingua, in questo caso facilmente asportabile, anche se solo parzialmente, con una garza ruvida imbevuta di acqua e bicarbonato. Se la bambina ha preso antibiotici nei giorni precedenti, la candidosi è possibile, se ha accumulato schifezzette alimentari, l’imbarazzo è possibile, se beve poco e ha bevuto poco anche quando ha avuto la febbre, la disidratazione è possibile. Che fare? Ovviamente, se possibile, farla visitare dal pediatra, ma anche farle mangiare cibi facilmente digeribili, dare molta frutta e verdure bollite, fermenti lattici e tanta acqua da bere, in ogni caso, male non farà. Ricorda che lo yogurt, assunto da bambini che hanno sulla lingua papille molto pronunciate, lascia una patina biancastra persistente.

Un caro saluto,

Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone