Pane a dieci mesi


 

Gentilissima dottoressa,

leggendo la sua mail in cui una mamma le chiede il suo parere in merito al pancotto, mi permetto di rivolgerle una domanda. Il mio bambino d 10 mesi va matto per il pane. I nonni ogni tanto gli danno delle mollichine con le quali gioca molto volentieri sul seggiolone, alcune le mangia, altre finiscono in terra giocando.

Ma la felicità gli si legge negli occhi quando ha in mano un pezzo di pane più grosso, specie con la crosta. In realtà lo ciuccia o lo strappa, ma ne mangia veramente poco, anche perché quando è troppo morbido gli viene sottratto. Può mangiarlo già a questa età? Naturalmente stiamo in ogni caso parlando di quantità molto limitate.

Mille grazie, Maria

Perché non dovrebbe mangiare pane a 10 mesi? Lascia pure che sgranocchi le sue croste di pane casereccio o un pezzettino di pizza e, ogni tanto, se vuoi, preparagli un pan cotto senza, però, dimenticare formaggio o carne e un po’ di olio.

I tempi di crisi come questa sono una occasione o meglio una opportunità per riscoprire vecchie ricette semplici, sane, economiche e di facile reperibilità senza per forza dover ricorrere troppo a lungo alle farine precotte, agli omogeneizzati e a tutti i cibi per bambini eccessivamente costosi e di dubbia utilità dopo lo svezzamento completo.

Una fettina di pane leggermente raffermo da 30 gr potrà essere la base per un’ottima minestrina con passato di verdure di stagione, olio extra vergine del contadino e alcuni cucchiaini di formaggio grattugiato, parmigiano o caciotta che sia.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone