Pancia gonfia a 5 anni

0
788

Buongiorno dott.ssa, ho bisogno di un aiuto per quanto riguarda il mio figlio mediano (5 anni a febbraio). Da quando è nato presenta un pancino molto gonfio dopo i pasti. Non lamenta dolore se non raramente e dice anche di non sentirselo gonfio, ma alla vista sembra un vero cocomero. Ho già fatto i test per la celiachia l’anno scorso ed è risultato negativo. Mangia solo latte senza lattosio e abbiamo sostituito alla pasta normale quella integrale. Ma il risultato non cambia, pancia gonfia appena dopo i pasti…Io, nella mia ignoranza, ho ipotizzato che mangiando ingurgiti aria. Ci mette delle ore a mangiare e secondo me mastica male soprattutto i cibi un po’ più tenaci (tipo carne…): non riesce a ingoiarli, li mastica ore e sembra fare fatica ad ingoiarli.Spero di aver dato un quadro generico della cosa…non so a chi rivolgermi per risolvere questo ‘enigma’.

 

Certamente, più aria si introduce mangiando o masticando, più si dilaterà lo stomaco ma, a volte, anche una fisiologica dilatazione dello stomaco dopo un pasto normale può evidenziarsi maggiormente rispetto alla norma. Questo può avvenire in via indiretta quando non è tanto lo stomaco o l’addome ad essere dilatato ma, per esempio, la gabbia toracica ad essere poco sviluppata. Nei lattanti succede proprio così: essi hanno ancora un torace poco sviluppato che in proporzione, mette in evidenza l’addome globoso. Se un bambino è molto magro e ha uno scarso pannicolo adiposo, ugualmente in lui saranno più evidenti tutte le modificazioni transitorie di volume dell’addome dopo i pasti rispetto ad un bimbo cicciottello con uno strato abbondante di grasso sottocutaneo, esattamente come quando si indossa un cappotto imbottito che nasconde uniformemente tutti i particolari del corpo che ricopre. Un altro motivo di addome sporgente dopo i pasti, può, infine, essere la lassità della muscolatura del piano anteriore del corpo, in particolare dei muscoli che ricoprono i visceri addominali. Si tratta di una caratteristica costituzionale, spesso ereditata, che fa sembrare i visceri intraddominali molto dilatati mentre essi sono semplicemente mal contenuti da una muscolatura che non è tonica. Questa caratteristica si evidenzia a livello dello stomaco negli uomini e a livello addominale nelle donne. Benché si tratti di un problema costituzionale, è bene porvi rimedio praticando attività motoria finalizzata alla tonificazione e allo sviluppo dei muscoli interessati, cercando di non accumulare chili in eccesso e di mangiare poco e spesso per non dilatare lo stomaco. Tralascio qui volutamente i vari suggerimenti di approfondimenti diagnostici perché il tuo bimbo vi è già stato sottoposto con esito negativo, pertanto credo che l’ultima ipotesi, della lassità muscolare, sia, forse, da prendere in considerazione. Se fosse giusta, il nuoto potrebbe essergli utile.

 

 

Vota questo articolo