Otite infinita


Salve dottoressa
ho un bambino di 6 mesi a cui è venuta l’otite e a cui è stato prescritto l’augumentin con aerosol con clenil e soluzione fisiologisa 3 volte al giorno. Dopo 2 giorni dall’inizio della terapia ha incominciato a riempirsi di puntini in viso e in pancia e dopo una visita dal medico mi è stato detto di interrompere l’augumentin e iniziare con il veclam. Dopo 4 giorni di veclam il bambino aveva la febbre e in ospedale gli hanno cambiato nuovamente antibiotico in quanto presentava ancora l’otite. Ora sta prendendo Cefpodoxima da 3 giorni associato ad areosol con 1/2 di clenil e 2ml di soluzione fisiologica ma il bambino mangia pochissimo. Non so più cosa pensare anche perchè è sempre stato un bambino di buon appetito. Che sia dalle troppe medicine che sta prendendo e che ha preso e che deve prendere visto che ne ha per almeno altri 3 giorni?
La ringrazio per la sua attenzione

 

Gli antibiotici di certo interferiscono con l’appetito e possono modificare la funzionalità epatica transitoriamente. La presenza di catarro che si forma nelle prime vie respiratorie, spesso deglutito nello stomaco, contribuisce anch’esso a ridurre se non abolire lo stimolo della fame e l’otite stessa provoca, di riflesso una sintomatologia gastrointestinale spesso accompagnata da nausea e vomito . In più, i virus e i batteri responsabili dell’infezione, vengono anch’essi deglutiti e possono colonizzare lo stomaco provocando gastrite se non anche gastroenterite. Tutto converge e toglie l’appetito ad un bimbo. Aggiungi, infine, le troppe ore passate dentro casa, senza respirare aria fresca all’aperto e senza bruciare le solite calorie. Quindi, armati di santa pazienza e fai in modo, soprattutto, che il bimbo beva sempre molto, magari pochi sorsi e spesso. Con il mangiare si rifarà quando sarà guarito. Le otiti, quando iniziano prima della fine del primo anno di vita, quasi sempre recidivano e sono il tormentone per mesi di mamma e bambino! Vedrai che con l’arrivo del caldo e della bella stagione saranno solo un ricordo.

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone