Ora beve il latte, ma non mangia più le pappe

0
81

 

Gentilissima dottoressa,

le ho scritto poco tempo fa (post intitolato "sostituzione del latte e del formaggino") per la mia Marghe che beveva pochissimo latte, ma mangiava tutte e due le pappe. La pappa di mezzogiorno la finiva (con una base di passato di 150-170 grammi, non di più, ma finiva tutto) e quella della sera la mangiava quasi tutta, un po’ meno che a mezzogiorno, ma la finiva tranquillamente.

Questo con circa 100-130 gr di latte la mattina (di più non beveva) e una baby merenda al pomeriggio, in quanto c’era rifiuto totale del latte.

Ora, da quando il pediatra ha dato il via libera al glutine, abbiamo messo nel biberon due biscotti Plasmon, non più il granulato o i biscottini senza glutine (che sanno un po’ di calce a dire la verità!) che la pupattola non ha mai voluto, anche se provavamo ogni tanto per vedere se così beveva un po’ più di latte!

Beh, adesso si fa fuori sia a colazione (tra le otto e le otto e mezza più o meno, dipende dai giorni) che a merenda (circa verso le quattro) un bel bibone da 210 ml (che con la polvere e i due biscotti arriva ad essere pieno 230-240 ml) e quindi prende praticamente il mezzo litro di latte al giorno che dovrebbe bere…

Peccato che ora non mangia più le pappe! Per una settimana ha urlato e strepitato prima ancora di iniziare, ora ne mangia qualche cucchiaino e poi molla lì. Mangia un po’ di frutta (mezzo vasetto, un po’ di passata di mela, un po’ di frutta fresca grattugiata) e stop. Io non insisto (è già una grazia che non pianga!!!), ma mi chiedo se sarebbe il caso di ridurre un po’ la colazione e la merenda. Poi mi sento scema, perché fino ad ora ha bevuto pochissimo latte, ora che lo beve…

Ho pensato ancora di ridurre la base di passato di verdura, da 150 gr a 120 o 100, in modo che la pappa sia più concentrata e lei, pur mangiandone poca, tragga tutti i principi nutritivi. Ho anche riletto la sua risposta, dove diceva che i bambini smilzi si saziano subito… ma il fatto è che prima la pappa la mangiava! Mah… riduco il latte? Riduco anche la base della pappa?

Marghe si sveglia spesso la notte, dopo le due inizia il balletto, si risveglia anche sei-sette volte, ma non ha fame (provata anche quella). Noi le ridiamo il ciuccio e torniamo a nanna.

Per il resto, invece, sta benissimo: non una febbre fino ad ora (fa sette mesi tra due giorni), è vivacissima, dorme pochissimo durante il giorno, ma non rognetta quasi mai: gioca e scopre il mondo. Sta già quasi gattonando e batte già le manine, insomma, non mi sembra proprio che anche se mangia poco sia a disagio (a parte i risvegli notturni, non dovuti a fame!).

Se vorrà e potrà ancora una volta darmi un consiglio… Grazie!

Chiara

Riduci un po’ il latte, metti un solo biscottino per evitare di saziarla troppo, mantieni le pappe di volume un po’ scarso ma con tutti i nutrienti sufficienti e aggiungi un buon cucchiaino di parmigiano in ogni pappa ad integrare il latte ridotto.

Considera che un cucchiaino di parmigiano corrisponde circa a 5 o più grammi e che 5 gr di formaggio stagionato corrispondono più o meno a 30 gr di latte se non di più. Quindi anche 60-80 gr di latte in meno nei biberon, cioè 40 gr in meno in ogni biberon saranno tranquillamente compensati dal parmigiano, sempre che lo tolleri bene.

Se sta iniziando la dentizione, il cucchiaio duro in bocca potrebbe darle fastidio e questo potrebbe essere un motivo per non gradire le pappe.

Un caro saluto, Daniela

Vota questo articolo