Omogeneizzato di frutta a 4 mesi?


Salve dottoressa,

il mio bimbo fra precisamente una settimana compie 4 mesi.

È lungo più di 61 cm e pesa 623o gr. La mia pediatra, che mi sembra sinceramente in gamba, visto che il piccolo ultimamente (da circa 3 settimane) fa la cacca solo una volta a settimana, oltre a suggerirmi di stimolarlo assolutamente a liberarsi ogni 48 ore con suppostina di glicerina, mi ha suggerito, se il bimbo lo accetta, anche omogeneizzato alla pera, a piccole dosi, per stimolarlo. Ma non è presto?

Io ho acquistato un tipo senza zuccheri aggiunti. Nella sua esperienza si sentirebbe di consigliarmi alcune marche?

Se inizio ora con gli omogeneizzati una volta al giorno, come mi ha consigliato la pediatra, magari tra una poppata e l’altra del giorno se trascorrono più di tre ore, visto che il mio bimbo prende esclusivamente il mio latte, non è che c’è il rischio che una volta assaporato il dolce della frutta rifiuti il mio latte?

Non è il caso di aspettare fino al 5° mese per iniziare con la frutta? Sono perplessa…mi aiuti!

Grazie.

Stefania


Puoi tranquillamente dare l’omogeneizzato anche a 4 mesi, magari dopo la poppata al seno (non subito dopo ma se il bimbo non dorme dopo una mezz’oretta).

In tarda mattinata, invece, la distanza tra le poppate è fisiologicamente maggiore, quindi il pericolo che allunghi troppo gli intervalli probabilmente non sussiste.

Dopo 4 mesi l’allattamento è già ben consolidato e non ne risentirà perché un po’ di frutta non sostituisce una poppata come fosse una pappa e il numero delle poppate complessive non sarà modificato.

Per quanto riguarda le marche, fondamentalmente vanno bene tutte così come andrebbe bene anche la frutta fresca grattugiata con cura o, al limite, frullata, magari non le primissime volte, ma appena capisci che la gradisce e la digerisce bene sì.

Il latte materno, dopo il terzo mese, si modifica, matura ulteriormente e aumentano i grassi in esso contenuti: per questo motivo i bambini, anche senza distrazioni con alimenti diversi dal latte, dopo questo periodo riducono di una poppata la loro alimentazione e si accontentano di attaccarsi al seno 5 volte anziché sei o sette.

Comunque, ora che fa molto caldo, il latte materno oltre che saziare, disseta, e i bimbi vanno attaccati al seno un po’ spesso: in ogni caso puoi proporgli anche un po’ di acqua o tisana perché l’aumento complessivo dei liquidi ingeriti migliora la stitichezza.

Un caro saluto,

Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone