Meningococco e pneumococco


 

Buongiorno,

un consiglio per le vaccinazioni in oggetto.

Ho un bimbo di 22 mesi, già le avevo scritto in quanto avrei voluto vaccinarlo a luglio ma, per vari motivi non ci sono riuscita.

Ora, il 2 settembre inizierò l’inserimento al nido e mi si pone questo dubbio:

– se lo vaccino i primi di settembre rischio di non seguire un giusto inserimento, magari per eventuale febbre e malessere dovuti al vaccino;

– se lo vaccino il 20 agosto (mi hanno già detto che il 20 potrei prendere un appuntamento) rischio di non portarlo al mare perché purtroppo quest’anno l’unico periodo che posso portarlo è dal 16 al 31/08, ed è utile anche il mare.

Un consiglio sulla cosa migliore da fare secondo lei, perché penso che il meningococco possa, nei 10 giorni successivi, portare febbre e malessere come i precedenti vaccini, anche se Marco non è mai stato male.

La ringrazio

Un saluto

Stefania

Non temere le reazioni febbrili che sono possibili ma solo ipotetiche per ora. Goditi tranquillamente le tue vacanze senza pensare a nulla e al tuo rientro porterai il bimbo a fare le vaccinazioni. Il giorno dopo lo inserirai al nido e giorno per giorno valuterai il da farsi in base allo stato di benessere del bimbo. Non può succedere nulla di più di un po’ di febbre e tra l’altro di breve durate, senza contare che nessuno ti dice che la febbre ci sarà sicuramente.

E se anche il bimbo avesse una piccola reazione, due giorni di ritardo nell’inserimento o di riposo a casa durante l’inserimento non stravolgeranno di certo le cose: al massimo ritarderanno di alcuni giorni la fine di tale periodo di inserimento.

Però, secondo te cos’è meglio: ritardare o accorciare le vacanze già brevi o fare durare due giorni di più l’inserimento?

Un caro saluto e buon ferragosto. Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone