Mamma in ansia per febbre alta


 

Salve dottoressa,

il mio Valerio ha 19 mesi e oggi è il terzo giorno di febbre a 39 e mezzo. Ho sentito la pediatra che mi ha detto le solite cose: tachipirina 250 mg ogni 6 ore, soluzione fisiologica e argento proteinato.

Lo tengo scoperto, anche se al caldo in casa ma solo ieri sera per la prima volta ha avuto 37 e mezzo, dopo di che alle 02,15 di nuovo 39 e mezzo, tachipirina, sfebbrato fino alle 12,30 di nuovo 39 e mezzo, ora di nuovo tachipirina e si è addormentato senza mangiare. Chiede pappa ma poi rifiuta ogni cosa.

Anche se mi rifiuto di farmi prendere dal panico (vedi influenza suina) e appurato che potrebbe essere quella (fino a quando c’è una pandemia in atto mi ha spiegato un professore dell’Umberto I, primario in infettivologia, non attecchisce nessun altro tipo di influenza) mi chiedo…è per forza quella?

Dice spesso che gli brucia la lingua, toccandosela continuamente, ma la sua lingua è perfetta rosa come al solito senza afte o altro, cosa altro potrebbe essere? I denti? Qualche malattia esentematica?

E quando devo iniziare a preoccuparmi? Il bimbo non tocca cibo se non qualche cucchiaio di pasta e un po’ di frutta, ha un bel po’ di muco trasparente che lo fa parlare rauco e lo fa tossire quando gli si mette tra naso e gola. Dorme spesso durante il giorno e anche se alla fine riposa abbastanza durante la notte (con molti risvegli però, per sete o perché la febbre s’impenna) la mattina invece dei suoi 250 ml di latte con biscotti ne prende solo 100!!!

Mi dicono di non forzarlo…ma se continua così si debilita.

Sono preoccupata, come rimetterlo in forze? Lui a parte qualche lagnetta in più e la sonnolenza quando ha la febbre alta è sempre abbastanza vivace…devo aspettare? Come posso intervenire?

 

Grazie

E’ molto probabile che si tratti di influenza A ma potrebbe anche essere la sesta malattia in incubazione. Il quadro dovrebbe chiarirsi il quarto giorno dall’inizio della febbre: se fosse sesta malattia comparirebbe il tipico esantema e la febbre scomparirebbe da sola come per incanto, mentre se fosse influenza la febbre diminuirebbe più gradatamente per lasciare posto, magari, ad una tosse più grassa .

La sonnolenza mi farebbe pensare, però, all’influenza. Non esagerare con la tachipirina che in caso di febbre virale non ha un grosso effetto, dai sempre molto da bere al bimbo e non ti preoccupare se non mangia come vorresti per alcuni giorni. L’importante è che non si disidrati. Per il mangiare si rifarà quando sarà guarito. Se fosse l’influenza A ti saresti tolta il pensiero.

Un caro saluto, Daniela

 

 

 

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone