Lisati batterici e vaccini antinfluenzali


 

Cara dottoressa,

sono la mamma di una bambina di 5 anni e 4 mesi. Il mio dubbio riguarda il vaccino "antinfluenzale".

La mia bambina ogni anno fa i normali cicli di 3 mesi con immunostimolanti e lisati batterici. Quando ho iniziato a dare il"paspat"le veniva la febbre cosi il pediatra mi ha consigliato di sospenderlo. Adesso mi ha detto di dargli il "biomunil" ma non è la stessa cosa? E in più mi ha consigliato di farla vaccinare.

Ora mi chiedo, ma se lei è "allergica"a questi lisati il vaccino come è composto? non avrà gli stessi effetti o ancora peggio? Grazie tante per la risposta che spero tanto chiarirà i miei dubbi

 

Una cosa sono i vaccini anticatarrali preparati con lisati batterici e somministrati per bocca e tutt’altra cosa è la vaccinazione antinfluenzale preparata con sub unità virali. I vaccini anticatarrali per bocca stimolano principalmente l’immunità generale del soggetto e in parte anche quella specifica contro i batteri in essi presenti sotto forma di lisati, cioè di frazioni antigeniche. In particolare stimolano la produzione di immunoglobuline A che sono contenute nelle mucose, nelle tonsille e in tutte le ghiandole linfatiche, sia delle prime vie respiratorie che dell’intestino e in generale di tutto il corpo. Il vaccino antinfluenzale è preparato con sub unità virali, cioè, anch’esso come i precedenti, con frazioni di virus e non con virus interi e stimola l’immunità specifica nei confronti del virus influenzale a livello di tutto il sistema anticorpale e non solo delle immunoglobuline A delle mucose. Una reazione catarrale o febbrile dovuta ad un vaccino anticatarrale, quindi, potrebbe non presentarsi in occasione di una vaccinazione antinfluenzale e viceversa: dipenderà dal soggetto. Però una reazione febbrile particolarmente importante non è sintomo di allergia al vaccino specifico ma di iper reattività del soggetto, iper reattività che spesso è caratteristica di molti bambini allergici o che in futuro potrebbero sviluppare una sintomatologia allergica. Pertanto le due vaccinazioni vanno ben distinte. L’antinfluenzale non da febbre se non in casi eccezionali mentre i vaccini anticatarrali possono procurarla un po più frequentemente. Paspat e biomunil sono equivalenti, come dici tu, pertanto uno vale l’altro, a mio parere. Un caro saluto, Daniela

 

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento