Ipotonia a quattordici giorni

 

 

Buongiorno,

 

sono appena uscita dal pediatra e mi ha lasciato un po’ perplessa dicendomi che la bimba nata 14 giorni fa a casa, è Ipotonica e non segue con gli occhi.

 

Cosa vorrebbe dire?

 

 

Grazie

 

Karen

 

 

 

 

L’ipotonia muscolare è, come dice il nome stesso, una riduzione del tono di tutta o parte della muscolatura corporea. Il fatto che la bimba non segua uno stimolo luminoso o un oggetto che si muove posto in corrispondenza del suo campo visivo, poi, può voler dire varie cose o anche nulla.

 

Tanto più un bimbo è piccolo, tanto più è sommamente importante effettuare un esame neurologico in un momento in cui il bambino si trova nel giusto stato: il bimbo, cioè, dovrebbe essere sveglio ma calmo, non dovrebbe avere appena finito la poppata altrimenti la fatica della poppata e il senso di sazietà, anche senza che il bimbo sia addormentato, lo lascia in uno stato fisiologicamente iporeattivo che può falsare l’interpretazione di un esame neurologico.

 

Io sono in dubbio su come risponderti per il fatto che, con così pochi dati, non sono in grado di valutare, seppur in grandi linee, il responso del tuo pediatra. Nello stesso tempo, però, non mi sembra il caso che ti risponda con una relazione fiume su tutte le cause di ipotonia di un neonato perché ti confonderebbe le idee e, penso, acuirebbe le tue ansie.

 

Il tuo pediatra ti avrà dato delucidazioni sicuramente oppure ti avrà dato un appuntamento fra, più o meno, quindici giorni, penso, per rivalutare il tutto. Sappi, però, che in quella occasione dovrai fare in modo che la bimba stia nello stato giusto, cioè sveglia, vigile e non assonnata e tranquilla perché sazia.

 

Anzi, meglio ancora: fai in modo che arrivi alla visita affamata, così sarà ancora più vigile e sveglia e arrabbiata e, anche se, forse, non vorrà collaborare troppo a seguire un oggetto o un sonaglietto con gli occhi, per lo meno, se non ha problemi neurologici, il presunto ipotono sarà scomparso con la tensione e il pianto da fame.

 

Questo sarebbe un buon segno perché le ipotonie patologiche rimangono tali anche se il bimbo piange o si arrabbia, o per lo meno non scompaiono del tutto e sarebbe una buona diagnosi differenziale. Se vuoi puoi farmi sapere se desideri che ti spieghi alcune prove che tu stessa potrai fare a casa con la bimba per valutare lo stato del suo tono muscolare.

 

Ho già avuto modo di dare una risposta simile in passato e non mi ripeto ora, ma se non la trovi tra quelle riportate sul sito, visto che non ricordo la data e che andrebbero letti tutti i titoli per ritrovarla e se vuoi comunque fare un tuo controllo personale del tono muscolare della piccola, puoi riscrivermi e ti descriverò alcune manovre che potrai fare tu stessa spiegandoti quali dovrebbero essere le risposte motorie giuste della bimba.

 

Così non dovrai aspettare qualche settimana con l’ansia prima del prossimo controllo qualora la piccola fosse neurologicamente normale. Intanto, la forza di suzione, il vigore del pianto e la capacità della piccola di fissare gli occhi di chi la osserva oppure un sonaglietto posto davanti al viso, la posizione semi flessa mantenuta da braccia e gambe anche quando dorme potranno essere dei buoni indici di normalità.

 

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone