Ipotiroidismo congenito a 18 mesi


 

Buongiorno,

mio figlio di 18 mesi dalla nascita soffre di ipotiroidismo congenito, trattato con Eeutirox da 25 a dosi decrescenti (1,5 compressa, poi 1 e da circa un anno 3/4).

Le analisi sono andate sempre bene. Una settimana fa abbiamo fatto le analisi dopo un mese di mare e, a nostra sorpresa, anziché trovare valori bassi del tsh, gli esiti rilevano i seguenti valori:

– ft3: 4,22

– ft4: 1,53

– tsh: 5,83 (più alto, fuori dai parametri).

È normale che il tsh si sia alzato e ft3 e ft4 siano ancora nella norma? Può essere una situazione transitoria o presumibilmente si dovrà procedere al rialzo del dosaggio della pastiglia?

Grazie

Ovviamente ti consiglio di rivolgerti all’endocrinologo che ha in cura il bimbo. Però io mi comporterei così: ricontrollerei il tsh e proverei ad aumentare un po’ la terapia se anche la seconda analisi desse lo stesso risultato, nonostante i valori normali di ft3 e ft4.

A volte, se non vi è un errore del laboratorio analisi, sempre possibile, un aumento del tsh in un soggetto con normali valori di ormoni tiroidei è la spia di un ipotiroidismo latente, quindi, in questo caso, ancora non ben controllato dalla terapia sostitutiva o, più raramente, di una relativa resistenza dei tessuti periferici all’azione degli ormoni sostitutivi.

Comunque si sa bene che nei bambini molto piccoli gli aggiustamenti di terapia sono sempre possibili ed è per questo che i controlli vengono fatti così di frequente.

La grande maggioranza degli ipotiroidismi congeniti, cioè presenti sin dalla nascita, sono di natura transitoria e tendono a regolarizzarsi con la crescita, ma a volte così non è e un ipotiroidismo classificato come transitorio può trasformarsi in un ipotiroidismo latente da controllare più a lungo nel tempo.

Comunque queste sono considerazioni molto specifiche che è meglio vengano fatte da un endocrinologo pediatra.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone