Ipoacusia profonda


Gentilissima dottoressa,
sono molto preoccupata per mia figlia di 5 anni e mezzo.
Le avevo già parlato di quel suo problema all’orecchio sinistro.
Siamo stati a fare dei controlli e non avendo alcun tappo di cerume abbiamo fatto altri esami e il risultato è questo:
La soglia uditiva, valutata facendo riferimento ai livelli di comparsa e di resistenza della "V" onda, limitatamente al settore frequenziale 2000-4000 Hz, è giudicabile pari a 20 Db Nhl a destra, e 55 Db Nhl a Sinistra.
La registrazione delle OAES con Ilo Otodynamics al fine di valutare la funzionalità del recettore cocleare è risultata nella norma in AD. Patologico in AS, con assenza delle OAES. 

Le chiedo, come mai?
Mia figlia non ha mai avuto un’otite in vita sua.
Da cosa puo’ essere stata causata questa sua "sordità"? Si puo curare?
Mi hanno prescritto una risonanza.
Cosa potrebbe mettere in luce una risonanza?
Grazie
Cristina

Per quanto mi è dato capire si tratterebbe di una ipoacusia di tipo profondo e non dovuta a semplice catarro tubarico o altri ostacoli locali alla propagazione dell’onda sonora.
La risonanza magnetica cocleare e di tutto l’apparato uditivo valuta la morfologia delle strutture dell’apparato uditivo – coclea, nervo acustico, ecc. – , per orientare più precisamente verso una diagnosi definitiva di che tipo di ipoacusia profonda neurosensoriale si tratta.
Nei bambini tali ipoacusie possono essere provocate da virus (rosolia, influenza, parotite epidemica (quest’ultima ben poco probabile ora che tutti i bambini vengono vaccinati precocemente), ma anche una meningite, una terapia con dosi massicce di salicilati, una malattia autoimmune possono provocarla.
Vi sono anche alcune sordità congenite dovute ad una infezione materna contratta nei primissimi mesi di gravidanza,come il citomegalovirus o la sifilide, che andrebbero ad alterare il normale sviluppo embrionale dell’apparato uditivo del feto, oppure delle sordità ereditarie trasmesse attraverso il cromosoma X e solitamente di tipo recessivo e non dominante. Non è sempre agevole capire da dove viene una ipoacusia profonda di un bambino, ma la diagnosi è di stretta pertinenza otorinolaringoiatrica.
Un caro saluto,
Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone