Inizio dell’asilo: è tutto normale?


 

Cara dottoressa,

Mattia, 3 anni lunedì prossimo, ha iniziato l’asilo da una settimana. Ci va volentieri ed è un "angioletto" a detta delle maestre.

Solo io l’ho trovato un po’ cambiato a casa: sempre no su tutto, non ascolta niente, spesso non risponde alle domande che gli vengono fatte, appena usciamo dall’asilo inizia a non andargli più bene niente. Non che prima fosse un modello di bimbo, però ora ho notato che lo fa molto di più.

Altra cosa, a parte che è stanco, ma sta mangiando pochissimo e poi ho notato che di notte è agitatissimo, si sveglia tante volte e inizia a fare 3.000 giri nel letto (anche se lo porto nel lettone), mi sembra di essere tornata indietro… secondo lei è tutto normale?

Grazie e saluti, Lorella

È tutto normale. Il bimbo sta semplicemente elaborando tutte le nuove emozioni vissute all’asilo, non solo di divertimento, ma anche di tensioni emotive, timori, ecc.

Tutto questo viene vissuto in silenzio e in parte inconsciamente durante il giorno perché nel nuovo ambiente non ha ancora sviluppato abbastanza confidenza con la maestra e con i compagni per esternare i suoi stati d’animo, però, al suo ritorno a casa, sfoga le sue tensioni e lo fa proprio con la persona che più ama e di cui più si fida, con la mamma, così come lo fa durante il sonno, elaborando e mettendo in ordine tutte le nuove sensazioni ed emozioni con sogni o parasonnie varie.

Lascia pure che si sfoghi come crede e cerca di parlare sempre molto con lui, di ascoltarlo e di stimolare le sue confidenze e i suoi racconti di quanto gli è capitato di giorno. Fallo anche disegnare e giocare con te, magari giocando a fare la maestra (che sarà lui) e lo scolaro, che sarai tu. Vedrai che al più tardi all’anno nuovo tutto si rasserenerà.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone