Infezione urinaria: ripetere le analisi


Gent.ma dottoressa,

mia figlia di 13 mesi ha una infezione alle vie urinarie. Dagli esami delle urine sono emersi questi dati: ph 8, proteine 20, esterasi leucocitaria 500, cellelule epiteliali 240, mentre dalla urinocultura non si è potuto evidenziare altro per presenza di carica batterica elevata.

Ritiene siano dati significativi di un’infezione?

Attualmente sono 8 giorni che prende Augmentin, tuttavia ogni sera presenta un rialzotermico (37.7).

La bambina è vivace, ha moltissimo appetito ma nonostante ciò da circa un mese e mezzo non prende più peso. È normale?

Grazie di cuore.


Non misurare più la temperatura di sera, ma solo la mattina, al risveglio e almeno una mezz’oretta dopo che la bimba è uscita dal letto, a meno che tu non sappia esattamente quale è la temperatura normale della bimba alle varie ore della giornata: la temperatura serale può essere anche di più di mezzo grado superiore a quella mattutina, soprattutto se, quando la misuri, la bimba ha mangiato da poco, diciamo da un’ora o anche meno.

In secondo luogo, dopo il quarto giorno di antibiotico, avrebbe dovuto ripetere l’esame delle urine e l’urinocultura per capire se il germe responsabile continuava a moltiplicarsi o meno e decidere se continuare o meno la terapia antibiotica che otto, dieci giorni, comunque, è bene che duri.

Ora non resta che ripetere esame urine e urinocultura, prelevando il campione nel modo più corretto possibile, dopo almeno tre giorni dalla sospensione dell’antibiotico, qualsiasi sia stata la sua efficacia.

In realtà sarebbe sufficiente un esame delle urine ben fatto che dovrebbe dimostrare un ph inferiore al precedente (diciamo 5 o 6), una esterasi leucocitaria assente e niente più proteinuria e leucocituria, benché i leucociti non siano menzionati nei dati che mi hai riportato.

Fai bere molto la bimba in modo che urini molto e cerca di inviare in laboratorio la prima urina del mattino dopo averla prelevata con il sacchetto applicato sui genitali per non più di tre quarti d’ora ed eventualmente cambiato se dopo questo tempo la bimba non ha ancora urinato.

Assicurati che il laboratorio analizzi il campione immediatamente senza lasciarlo sul banco di accettazione per ore e cerca di non fare passare più di mezz’ora, un’ora, tra il prelievo dell’urina e l’arrivo in laboratorio. Ovviamente, pulizia accuratissima della parte prima di applicare il sacchetto.

Un esame delle urine normale può tranquillizzare anche in assenza di una urinocultura. Non ti preoccupare se la bimba non sta crescendo di peso: compiuto l’anno di vita, ma anche prima, i bimbi non sono più orologi svizzeri e spesso crescono a scatti dopo essere stati anche più di tre mesi fermi. L’importante è che crescano bene in altezza.

Un caro saluto,

Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento