Incubazione varicella e vaccino


Gentilissima dottoressa, sono a chiederle un’opinione in merito al posticipare o meno il vaccino esavalente del mio bimbo di 11 mesi, in quanto è stato a contatto nei giorni di maggior infettività con la cuginetta che ora ha la varicella e proprio nei giorni in cui è programmato il vaccino potrebbero manifestarsi i sintomi della malattia (se fosse stato davvero contagiato).

Ci sarebbero complicazioni se il vaccino fosse contemporaneo al manifestarsi della varicella nei giorni immediatamente precedenti o successivi?

La ringrazio anticipatamente per l’attenzione
Elisa




Meglio sempre vaccinare il bambino quando si è certi che non stia incubando nulla di particolare. Però è anche vero che, data la frequenza con la quale si ammalano i bambini in età prescolare, è piuttosto arduo sentenziare che al momento di visitare un bambino privo di sintomi egli non stia incubando proprio nulla. Il periodo di incubazione non riduce le difese immunitarie, anzi. Le difese possono essere momentaneamente ridotte per un breve periodo, invece, dopo la fine della malattia. Nel tuo caso, visto che l’esavalente è un richiamo, per prudenza, puoi posticipare il vaccino di alcune settimane senza per nulla compromettere il ciclo vaccinale, anche se si tratterebbe di una precauzione probabilmente superflua.




Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone