Inappetenza e dentizione

0
878

Buongiorno Dott.ssa,

le scrivo perché non so bene cosa pensare rispetto agli ultimi disturbi che ha mio figlio. Ha esattamente 26 mesi. Negli ultimi dieci giorni è stato poco bene: broncospasmo e poi forte tosse alta. Ha fatto molti aerosol con Clenil e Bronvaleas. La situazione bronchi è migliorata ma sono dieci giorni che ha feci gialle. Poche scariche, al massimo tre. L’altro ieri, ultima scarica era acqua e sempre gialla. È un mangione, pesa 14,5 kg per 93 cm di altezza.

Mangia poco in questi giorni poco e solo quello che dice lui. Gli è sempre piaciuta la pasta ma ora non la vuole né in bianco né con sugo. Anche altre cose che ha sempre mangiato le mette in bocca e poi le "sputa".

Il non mangiare per lui è sempre stato un campanello d’alllarme perché subito dopo gli veniva fuori qualcosa ma a me sembra che ora, a parte le feci gialle, stia molto meglio.

Ho visto inoltre che stanno tagliando gli ultimi quattro molari che gli mancano. Può essere questo? Ma le feci così non me le spiego. Mi potrebbe aiutare?

Grazie

Cordiali saluti

Alessandra


Feci più liquide del solito, magari con presenza di catarro, sono possibili durante la dentizione e dopo una forma virale qualsiasi. Se, a causa dello scarso appetito, il bimbo ha preso più latte del solito, cibo, solitamente, più gradito delle pappe e non ha assunto verdure o carne ma solo pastina con formaggino, tutto si spiega. Il bimbo è cresciuto bene e non ti devi preoccupare del suo appetito.

Pensa solo a farlo bere abbastanza durante il giorno e preparagli la solita alimentazione senza preoccuparti troppo se non finisce le porzioni: appena si sentirà meglio si rifarà.

Non assecondarlo con dolcetti, yogurt, latte e biscotti vari perché così facendo innescherai un circolo vizioso e il bimbo capirà che insistendo con i capricci (anche se ora è reale inappetenza) può ottenere tutti i cibi che vuole e tutti i dolci che vuole, peggiorando così una inappetenza che forse è solo apparente e legata esclusivamente alle solite pappa o ai fuori pasto.

Prova a modificare, magari, alcuni sapori e a proporgli una alimentazione più varia e più da bambino grande, ma non sostituire una minestra con latte e biscotti o con dolcetti vari fuori pasto. A dentizione ultimata tutto si risolverà: il catarro sparirà, le feci potranno essere digerite meglio, i molari non faranno più male e la masticazione riprenderà.

Per ora dagli cose da mangiare con gli incisivi, cioè da non dover troppo triturare con i molari, come succede con la carne. Per esempio legumi decorticati, pesce, polpette varie, frittatine con verdure ecc.

Un caro saluto,

Daniela

Vota questo articolo