In quattro nel lettone


Gent.ma Dott.ssa,

sono mamma di due gemelli di 19 mesi e da circa un mese cioè da quando ho deciso di togliere il ciuccio definitivamente, i bambini non vogliono più dormire da soli nel proprio lettino. Quando avevano il ciuccio anche alle 21-21.30 già dormivano adesso sono sempre super attivi anche oltre le 23. Ho provato a stare con loro nella stanzetta a raccontargli storie e canzoni, ma non appena si accorgono che vado via, cominciano le urla.

Ho provato a farli piangere, uno dei due dopo 10 minuti crolla, l’altro continua a chiamarci, purtroppo il papà che è sempre assente per lavoro cede e li accontenta a stare con noi, magari quando si addormentano li mette nel loro lettino. Comunque volevo sottolineare che pur stando con noi non si addormentano subito, ma hanno ancora voglia di giocare.
Sinceramente però questa situazione mi sta preoccupando visto il prossimo arrivo di un altro bimbo.
Chiedo un suo consiglio.
Saluti
Anastasia

Visto che i bimbi dormono nella loro stanzetta potresti provare a spostare i lettini nella tua stanza e a metterli accanto al lattone continuando a non prendere i piccoli a dormire con voi, oppure potresti, per ora, accontentare solo il gemellino che non crolla dopo 10 minuti, se non altro per evitare che i suoi strilli sveglino il fratello, mettendolo poi a letto quando si è addormentato per bene. Ma anche questo sistema dovrà essere vissuto come assolutamente transitorio.

Il mio consiglio sarebbe quello di prevedere una presenza nella stanza dei bimbi di mezz’ora o poco più perché tale è grosso modo il lasso di tempo considerato fisiologico per addormentarsi per un bimbo attorno ai due anni. Magari, esercitando un po più di pazienza, il problema potrebbe essere risolto, dividendo, se possibile, questo compito con il papà, quando presente e disponibile.

Un secondo consiglio è quello di prevedere di mettere a letto i bimbi una mezz’oretta prima del solito, pensando soprattutto alla tua stanchezza serale. Per fare questo dovrai ovviamente anticipare anche la cena e anche il risveglio mattutino se non fosse già molto presto. I bimbi, poi, dovrebbero stare molto tempo all’aria aperta durante le ore di luce, dovrebbero potersi muovere e stancare, non dovrebbero stare troppo tempo fermi davanti alla televisione o ai cartoni nelle ore precedenti la cena o l’addormentamento, non dovrebbero assumere alimenti eccitanti come troppi dolci o carboidrati in genere, coca cola, cioccolato, thè, ecc. ma soprattutto – e questo è il punto più impegnativo – dovrebbero essere adeguatamente gratificati dal fatto di avere giocato e interagito non solo fra di loro ma anche con papà e mamma e questo spesso non può avvenire sia perché i padri sono spesso assenti fino a tardi per lavoro sia perché le mamme nelle ore serali o pre serali sono stanche e indaffarate.

Detto ciò, visto che presto arriverà un terzo bimbo, ti consiglio in ogni caso di assumere un atteggiamento di fermezza nei confronti delle abitudini di addormentamento dei gemellini pretendendo in questo il prezioso aiuto di tuo marito. Io non demonizzo l’abitudine di dormire tutti assieme nel lettone, ma devi tenere presente che la tua situazione è particolare sia per la presenza di due gemelli sia per l’imminente arrivo del terzo e di questo bisogna assolutamente tenere conto.

 Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone